Cosa dicono le stelle di GIUGNO? Previsioni astrologiche di SAMAPATT Eliana Toschi

Le stelle di GIUGNO

per ogni Segno ed Elemento

a cura dell’astrologa Samapatt Eliana Tosch

Chi vive nell’elemento Terra è in contatto con i sensi fisici e la realtà quotidiana del mondo materiale più di chiunque altro.
La sintonia con il mondo delle forme e l’innata conoscenza del mondo della materia dona all’elemento Terra una pazienza e una disciplina superiori a tutti gli altri. Le persone con una dominate di Terra raramente avranno bisogno che si dica loro cosa fare per guadagnarsi da vivere, per soddisfare le necessità fondamentali e per raggiungere, grazie alla loro determinazione, gli obiettivi prefissi.
Hanno grande capacità di resistenza fisica e sono molto efficienti, soprattutto quando la loro “roba “ è minacciata. Non si limitano alle parole, ma agiscono praticamente per non perdere quello per cui hanno duramente lavorato. L’elemento Terra tende a essere prudente, riflessivo, conservatore ma molto affidabile. Diffida delle persone troppo vivaci, come il Fuoco che brucia la Terra, passando troppo rapidamente, a volte violentemente, attraverso la vita; oppure pensa che i segni d’Aria siano sempre con la testa fra le nuvole e giochino in modo infantile con i loro progetti irrealizzabili.
Invece i segni d’Acqua sono dotati delle loro stese qualità, sono conservatori e auto -protettivi. L’Acqua perciò li rinfrescherà e gli permetterà di essere ancor più produttivi. L’eccessivo attaccamento al mondo materiale può limitare la loro immaginazione e portarli a una ristrettezza di vedute e di pensiero,
una dipendenza dall’ordine e dalla sicurezza della routine.

 

TORO
Vorrei parlare in questo articolo più ampiamente di Urano che è entrato definitivamente nel Toro ai primi di marzo e che ci restera’ fino al 2026, perchè è questo un transito veramente epocale per tutti i nati del segno del Toro. Dobbiamo prima di tutto considerare l’elemento e la tipologia del segno del Toro: Terra e fisso.
Dell’elemento Terra ho parlato nell’introduzione, dico ancora solo due cose: l’elemento Terra porta con sé la ricerca di stabilita’, sicurezza, tranquillita’.
Fra le varie classificazioni in astrologia troviamo anche la suddivisione dei segni in cardinali, fissi e mutevoli. In ogni elemento troviamo un segno cardinale, che è quello con cui inizia la stagione, capaci di trasformare un’idea in azioni concrete e di prendere in mano la loro vita ( ad esempio con l‘Ariete comincia la stagione della primavera ), uno fisso che è quello centrale, conservatore, e uno mutevole che è il più cangiante e adattabile.  Il Toro è un segno fisso, il che significa che può dimostrarsi molto ostinato, inflessibile, a volte rigido fino all’ottusità e che non ama affatto i cambiamenti. Urano lo abbiamo visto in Toro nel 1934, subito dopo gli eventi e gli effetti della grande depressione economica (in quadratura a Plutone) quando presero forma molti movimenti nazionalisti, l’avvio del periodo nazista e fascista con tutto quello che ne è derivato.

Urano, fra il 2012 ed il 2018, formando diversi aspetti di quadratura con Plutone, ha creato un movimento molto profondo e complesso, che ha portato alla luce della coscienza angoli oscuri nel collettivo umano,
il lato nascosto che viene alla luce e che abbiamo visto prendere forma in questi anni nella grande crisi economica globale e nella dittatura finanziaria a cui siamo sottoposti ( Plutone in Capricorno ).
Ora Urano dal Toro formerà un aspetto di trigono con Saturno il che può significare una ripresa dell’economia in generale.
E mentre Urano si stabilizza nella sua nuova casa in Toro, ci verranno insegnate nuove lezioni su quello che rappresentano per noi i sentimenti di sicurezza e stabilità.
Urano desidera cambiare, mentre il Toro desidera che le cose rimangano immutabili.
Il Toro “governa” astrologicamente cio’ che attiene alla risorse economiche: con Urano in questo segno e’ ipotizzabile l’avvento di rivoluzioni di tipo economico e monetario; la fine delle organizzazioni economiche tradizionali con un progressivo abbattimento del potere delle banche; la diffusione di economia “condivisa” come vuole il ribelle Urano ma anche cambiamenti per l’industria tecnologica, la ricerca medica, la robotica e in tutte le questioni relative alla bellezza e al benessere.
A livello globale, Urano in Toro ci metterà di fronte alla responsabilità che abbiamo nei confronti di Madre Terra, con una maggiore consapevolezza ecologica, ‘avvento di tecnologie innovative che diano risposte alle questioni ambientali, al riscaldamento globale e su come possiamo proteggere il nostro bellissimo pianeta e tutti i suoi abitanti ma anche una maggiore “possessività” con politiche mirate alla tutela dei propri confini.
Con Urano comunque niente è stabile o dura nel tempo, quindi aspettiamoci cambiamenti in ogni direzione, incertezza versus stabilità.

Alcuni astrologi hanno anche previsto un aumento dei terremoti e dei disastri naturali mentre Urano si muove nel Toro, ma questo al momento non ci è dato di sapere.
Io scelgo di dare energia al lato positivo, evolutivo e di cambiamento di questo archetipo pur restando consapevole che ogni rottura con il passato non è immune
da difficoltà e resistenze.
Urano, con la sua energia elettrica porta scompiglio nello status quo che si cerca di mantenere immobile, sempre uguale a se stesso.
Urano è destabilizzante soprattutto nel caso scegliate di ascoltare il vostro vecchio Io, che vi vuole ancorati alle sicurezze, alle certezze, al conosciuto anche se non vi soddisfa piu’.
Urano è il pianeta del rinnovamento, del cambiamento, dell’instabilita’; per gli amici Toro non sara’ facile adattarsi a questa nuova energia che li sta per coinvolgere.
Urano è collegato ai terremoti e agli tsunami, infatti un piccolo o grande terremoto, a seconda delle situazioni individuali di vita, sta per accadere nella vostra vita.
E’ comunque un transito unico e che non si ripetera’ mai piu’ in questa vita, quindi vi si sta offrendo un’occasione da non perdere, per dare una svolta inaspettata alla vostra vita.
Naturalmente tutto dipende dal vostro atteggiamento, dalla capacita’ di vedere questo come un’opportunita’ e non una crisi o una fatalita’, dalla congruenza fra la vita che state conducendo e quella immaginata. Ma a giugno solamente i nati fra il 23 e il 28 aprile saranno toccati dal transito.

In concomitanza con il transito epocale di Urano per voi saranno fondamentali anche i trigoni chi sia Saturno che Plutone formano dal segno del Capricorno. Il trigono è un aspetto positivo e assertivo, di costruzione, un’energia che se bene utilizzata può portare benessere, armonia, pace e serenità oltre che ad aiutare nella creazione di qualcosa di solido e duraturo come richiesto da Saturno in Capricorno. Saturno a giugno formerà un trigono al Sole dei nati fra il 6 e il 12 maggio.
Poi Plutone, in trigono al Sole dei nati dal 11 al 16 maggio, dona grande forza interiore, una determinazione senza precedenti, volonta’, capacita’ di programmazione nel tempo, coraggio, decisionalita’ e forse anche un po’ di ostinazione.

VERGINE
Giove si posiziona in aspetto di quadratura dal segno del Sagittario. Questa quadratura a giugno va a interessare i nati dal 8 al 16 settembre.
Giove e’ considerato, astrologicamente parlando, il pianeta piu’ benevolo dello zodiaco, apportatore di ricchezza, successo, fama e fortuna. Giove espande quello che trova sul suo cammino.
Naturalmente con un aspetto dissonante la musica cambia, non abbiamo solo il Giove benefattore universale ma dovremo confrontarci con un’energia che tende a dilatarsi, enfatizzando qualsiasi situazione sulla quale si innesti il transito.
L’effetto del signore dell’Olimpo e’ molto psicologico, ci fa vedere tutto con ottimismo e grande fiducia, ci fa sentire protetti e baciati dalla buona sorte, che la vita ci sorride e sempre ci sorridera’.
Probabilmente la buona nomea di Giove e’ dovuta al fatto che una persona dotata di un attitudine positiva e fiduciosa nei confronti della vita e delle persone stesse, risulta essere maggiormente gradita di una che vede sempre tutto nero e che si aspetta solo catastrofi, attirando quindi nella sua vita elementi poco graditi.
L’effetto negativo di un transito di questo tipo e’ proprio legato, per assurdo, proprio a questa eccessiva, e non realistica, positivita’.
Si tende allora a fare il passo piu’ lungo della gamba, soprattutto a livello economico-finanziario. Vi ricordo che Giove è collegato alla ricchezza materiale, al denaro, ma anche a quella spirituale.
Di conseguenza si potrebbero spendere più soldi del previsto per comprare cose che poi risulteranno inutili oppure per sanare debiti; o ancora le entrate non saranno della entita’ prevista e quindi
ci potrebbero essere delle difficolta’ a onorare i propri debiti o al contrario a riscuotere i propri crediti. Sicuramente Giove in quadratura ha un effetto sulle nostre finanze e questo lo si è visto grazie ad anni e anni di ricerche e statistiche astrologiche.
Giove dissonante è uno spendaccione, uno che ha le mani bucate, un po’ perchè gli piace vivere alla grande e un po’ perchè deve gratificarsi a vari livelli, sia emozionalmente che fisicamente.
Solo da una lettura individuale del proprio tema natale di nascita si potrà dedurre quali saranno le case e quindi i settori della vita che saranno coinvolti dalla Giove disarmonico.

Urano transita in Toro, l’altro segno di Terra assieme al Capricorno e andra’ quindi a formare un rigogliosissimo trigono di Terra che lambira’ il vostro Sole, o altri pianeti che avete nella Vergine, o anche l’Ascendente o il Medio Cielo, un terreno fertilissimo che se ben nutrito e curato potra’ dare meravigliosi frutti negli anni futuri.
Un trigono di Urano è apportatore di novità e, specialmente per voi che avete Mercurio , il messaggero degli dei, come pianeta governatore, di nuove, nuovissime, frizzanti e, a volte geniali, idee. Quindi da ora in poi, e negli anni a venire, lasciate che la vostra mente dia il meglio di sé e usate le brillanti idee che sgorgheranno come un fiume in piena. L’effetto combinato Urano-Mercurio è strabiliante, è indice di originalità di pensiero, anche di genialità, di lucidità tagliente come una lama, di comprensione profonda.
La Terra, vostro elemento, vi permetterà di dare una forma concreta alle idee e ai pensieri, creando, con il supporto anche degli altri due trigoni di Saturno e di Plutone dal Capricorno, qualcosa di veramente particolare e interessante che darà alla vostra vita quella svolta che state cercando da tempo, quel qualcosa in più che vi renderà soddisfatti e orgogliosi della vostra creazione.

Chirone è uscito dall’opposizione al segno. In questi anni Chirone, il guaritore-ferito, ha portato a galla la ferita profonda che da tempo immemorabile vi portate dentro, la ferita del non amore, del non essere apprezzati per quello che siete veramente, del non valore. Per i ricercatori sono stati questi anni molto difficili ma anche molto fruttuosi, il contatto con la parte più vulnerabile e fragile ha portato alla luce paure, insicurezze, contraddizioni. Ma chi è riuscito a portare luce, consapevolezza anche con la sola osservazione, nei prossimi mesi si accorgerà di aver fatto un salto quantico. Non dico che non ci saranno problemi o difficoltà, ma che saranno la vostra accresciuta empatia e una nuova consapevolezza a guidarvi nel cammino. Forse è arrivato il momento di diventare consapevoli della vostra forza e dell’amore che avete per tutte le creature.

CAPRICORNO
Saturno, dopo un viaggio durato ben 29 anni, finalmente e’ ritornato a casa, nel suo domicilio primario, nel vostro segno pertanto non sarà così “dannoso” come può esserlo in altri segni, anzi al contrario esprimerà al meglio la sua funzione di costruire, realizzare e dare stabilità nel tempo ai progetti di vita in generale.
Ma è pur sempre Saturno e non ci si può aspettare nulla senza fatica, responsabilità e sforzo. Saturno restera’ in Capricorno fino al 22 marzo 2020.
Per tutti i nati nel segno del Capricorno e’ questo un transito titanico, considerando che anche Plutone e’ in transito nel segno.
La congiunzione Saturno-Plutone potrebbe segnare un cambiamento totale di vita, di lavoro o altro a seconda di quali case tocca nel tema natale individuale. La congiunzione si è formata già una prima volta a maggio, ora i due pianeti si sono allontanati di qualche grado ma sono comunque vicini e resteranno molto vicini fino a marzo 2020.
Tornando a Saturno e al Capricorno, gli archetipi che porta con se’ sono quelli dell’impegno, della responsabilita’, della disciplina, della capacita’ di autodeterminarsi, della lungimiranza, della tenacia, della determinazione e della pazienza. A giugno saranno interessati dal transito di Saturno congiunto al Sole i nati dal 6 al 12 gennaio.

Il passaggio di Saturno sul Sole di nascita, e sull’Ascendente in particolare, definisce un periodo importantissimo della vita in cui un ciclo sta arrivando alla naturale conclusione e un altro sta cominciando.  Questo accade ogni 28-30 anni, questa la durata del ciclo di Saturno.
Si apre cosi’ per voi una nuova fase di vita, ma è comunque un momento fondamentale per tutti i nati del segno.
Per i piu’ giovani questo transito parla di maturita’, di crescita’, di presa di responsabilita’ e di scelte di vita decisive che andranno a fare in questo periodo di tempo.
Per i piu’ grandi, il transito annuncia una fase in cui verranno messe alla prova le strutture che sono state erette negli ultimi anni e in special modo negli ultimi 28/30 anni di vita, una fase di “ristrutturazione” o ancor meglio di “rinascita”.
Saturno è il pianeta che misura la nostra evoluzione. Rappresenta una volontà superiore, possiamo chiamarlo destino o anche fato o karma; Saturno e’ “il signore del karma”.
Rappresenta quindi quel qualcosa che va al di la’ della nostra volonta’ cosciente; in effetti i suoi transiti appaiono a volte come qualcosa di implacabile e ineludibile, come una forza che ci travolge. I transiti ci mostrano i nostri limiti e dove c’è la necessità impellente di attuare un cambiamento, trasformandoci interiormente e maturando.
Tutto dipende dal livello evolutivo individuale, o piu’ semplicemente a che punto siamo nel nostro percorso di crescita personale.
Saturno per alcuni puo’ rappresentare l’illuminazione, il risveglio a dimensioni superiori o diverse rispetto a quella umana, oppure il buio, l’oscurita’, la tenebra per coloro che hanno perso di vista lo scopo ultimo di questa nostra esperienza terrena.

L’azione di Saturno a volte è dura, rigida; durante questi transiti la sensazione di pesantezza e’ reale, il corpo sembra pesare di più, ogni azione costa fatica, il tempo sembra scorrere piu’ lentamente e tutto a volte va proprio all’opposto di come vorremmo noi.
Ma i transiti di Saturno godono di un immeritata cattiva fama; infatti e’ proprio grazie a transiti quali il ritorno di Saturno sul Sole natale, o su Saturno stesso, che una persona puo’ riuscire a fare qualcosa di costruttivo nel corso della sua esistenza.
Saturno è un maestro che ci vuole far contattare la nostra natura essenziale, il Sè superiore; da qui la spinta all’introspezione, al guardarsi dentro, alla solitudine e alla meditazione.
Un’ultima riflessione: la paura e’ l’espressione negativa dell’energia saturnina.
Come ogni manifestazione su questo piano di esistenza, abbiamo una espressione positiva e una negativa: quella positiva e’ rappresentata dalla affidabilita’, responsabilita’,
concretezza, disciplina e auto-disciplina, impegno, programmazione, grande capacita’ lavorativa e di sopportare sforzi enormi, tutte qualita’ di Saturno.
Quella negativa dalla paura: di non farcela, del futuro, della morte…..
Durante questi potenti transiti affidatevi alle qualita’ positive del pianeta coinvolto, in questo caso Saturno. Siate dunque disciplinati, affidabili, onesti, responsabili e tutto andra’ per il meglio.
Essere eccessivamente pigri o indulgenti verso se stessi non onora l’energia del dio, che prima o poi vi chiedera’ un sacrificio.

Grazie al transito di Plutone i nati dal 11 al 15 gennaio potranno scoprire e fare affidamento su forze che nemmeno sapevano di possedere, sconosciute ma vitalissime. Plutone rappresenta un’energia fortemente creativa (nel corpo umano rappresenta il seme maschile ), quindi si può senz’altro dire che potranno contare su un serbatoio infinito di creatività, un illimitato potenziale per l’azione costruttiva. Questo naturalmente avviene se l’energia del pianeta non subisce deviazioni, negazioni, repressioni ma viene indirizzata verso obiettivi positivi e propositivi. Per quei soggetti che non sono a contatto con questa energia ( ricordo che Plutone è il pianeta di ciò che è nascosto ed e’ riferito a desideri e volonta’ inconsce ) e che invece la subiscono, non sono da escludersi comportamenti violenti e autodistruttivi.
Il transito di Plutone sul Sole natale è sicuramente un transito fondamentale e trasformante.

Plutone, il dio degli inferi, va a scavare nelle profondità della psiche portando a galla quello che è nascosto, celato, negato, vale a dire tutto quello che è inconscio e che molte volte fatichiamo ad accettare.
Potete ben capire quale sia la potenza di un transito di Plutone al Sole ( considerando anche che questo avviene una volta ogni 250 anni circa! ), il senso di identità con cui
normalmente ci rapportiamo agli altri, con cui ci identifichiamo, “l’Io sono” muore a se stesso ovvero si trasforma come un serpente che cambia pelle.
Spesso i transiti di Plutone rappresentano proprio una morte psicologica, il venir meno dell’immagine di noi stessi che ci siamo costruiti, della nostra più grande identificazione.
Ogni morte è dolorosa, provoca collera e senso di colpa. Plutone non fa sconti, ci costringe a confrontarci con tutte le emozioni negative, distruttive, che dimorano sotto il livello della coscienza e che un avvenimento doloroso può innescare. Non si viene a patti con il dio della morte, bisogna navigare il fiume seguendo la corrente per vedere fin dove ci porta. Quindi non è possibile evitare il dolore e durante un transito di Plutone impariamo che intraprendere lotte furiose, o cercare con caparbia di affermare i nostri diritti, renderà solo più profonda la nostra angoscia esistenziale.
Ma possiamo imparare a osservare, a non identificarci e a “trasformare il piombo in oro”.Naturalmente bisogna sempre guardare la situazione personale di ognuno e la carta del cielo natale individuale.

Anche Urano, dal Toro, vi sollecita, vi spinge verso il cambiamento. Urano si posiziona in aspetto di trigono, quindi armonico e favorevole al vostro segno. A giugno saranno interessati dal trigono di Urano i nati
dal 24 al 29 dicembre.

L’elemento Fuoco si riferisce a un’energia estroversa, che irradia luce e calore, un’energia che è eccitabile, irresistibile, inarrestabile, piena di ardore, entusiasmo, vitalità, passione, forza d’animo, coraggio, buon umore, ottimismo, grande fiducia in sé, sincera, onesta, innocente, che aspira a elevarsi sia materialmente che spiritualmente. Coloro che hanno una forte presenza dell’elemento Fuoco hanno bisogno di estrema libertà per potersi esprimere.
Al negativo possiamo parlare di una carenza di autocontrollo e di mancanza di sensibilità nei confronti degli altri; possono dimostrarsi ostinati, arroganti, prepotenti, impazienti verso le persone più sensibili, specie con le persone con Acqua e Terra dominanti.
Infatti questi pensano che l’Acqua spegnerà il loro Fuoco e che la Terra lo limiterà. Invece l’Aria soffia sulla loro fiamma, offrendo nuove idee alla loro vitalità.
L’elemento Fuoco rappresenta il principio d’azione e dei quattro elementi è quello più legato al concetto di identità, dunque i segni di Fuoco risponderanno al bisogno di autoaffermazione, di riconoscimento e di crescita.

ARIETE
Vorrei parlarvi del transito di Chirone che è entrato in Ariete il 18 febbraio e vi resterà fino ad aprile 2027.
Chirone, il guaritore-ferito, porta alla luce della coscienza solare le ferite del corpo, della psiche e dell’anima.
Chirone nella mappa astrale di nascita rappresenta la ferita karmica, la cui guarigione avviene nel momento in cui entriamo in contatto con i nostri talenti e risorse.
Ma il guaritore-ferito dovra’ prima essere capace di guarire se’ stesso per poi arrivare a condividere queste sue scoperte, questi suoi talenti con gli altri.
Chirone rappresenta la ferita karmica che ci ha riportato sulla Terra; a livello profondo rappresenta la separazione dalla fonte divina che viene sanata quando comprendiamo che siamo parte del tutto, siamo connessi con l’universo, con gli altri esseri umani, con gli animali, le piante, le rocce , le stelle e i pianeti.
L’ultima volta che Chirone ha transitato in Ariete e’ stato nell’aprile del 1918, riportando la pace dopo la prima guerra mondiale.
Entrando in Ariete, Chirone ci mette di fronte al nuovo ed alla vita che si rinnova come la primavera. E’ simbolo di nuovi inizi. A giugno saranno interessati da Chirone solo i nati dal 24 al 28 marzo.

Continua il transito positivo di Giove nel segno del Sagittario che dovrebbe simboleggiare un’espansione sia individuale che professionale: maggiore forza, coraggio, fiducia, ottimismo, capacità di vedere lontano, socialità,
convivialità, leggerezza e anche una certa dose di occasioni fortunate. Dico dovrebbe perchè al momento Giove è in moto retrogrado, che significa che apparentemente sembra viaggiare all’indietro. Infatti il moto retrogrado può portare un rallentamento, o comunque segnalare, un momento in cui le cose non sono fluide e non si ottengono i risultati sperati, specialmente nelle questioni economiche e finanziarie.
Un pianeta retrogrado rappresenta una energia che non è stata sviluppata o liberata o completata; si può parlare di un blocco energetico da sciogliere o una lezione da imparare legata alla simbologia del pianeta stesso.
Giove a giugno tocchera’ i nati dal 6 al 13 aprile.

Saturno, in aspetto di quadratura al vostro segno, tocca a giugno i nati dal 6 al 12 aprile. L’aspetto di quadratura non e’ certo fra i piu’ facili e divertenti .
Saturno è privativo e porta con sé gli archetipi della autodisciplina, del sacrificio e della responsabilità. Durante i transiti disarmonici di Saturno e’ bene utilizzare al meglio le caratteristiche migliori del pianeta stesso, in
questo caso disciplina e auto-disciplina, responsabilita’ e senso del dovere, capacita’ di programmazione, pazienza, impegno, a volte sacrificio.
La quadratura di Saturno potrebbe indicare che saranno necessari tempi più lunghi e impegni faticosi per raggiungere gli obiettivi prefissi. Ma questo non vi spaventa certo, negli ultimi anni avete costruito qualcosa di solido, acquisito esperienza e nuove competenze, tutte cose che ora tornano molto utili assieme a una buona dose di pazienza, determinazione, tenacia e lungimiranza.
Cosa non facile per voi, impetuoso segno di Fuoco, che vive alla giornata e che non si preoccupa troppo del futuro, grintoso e irruento, sicuramente poco paziente e per niente arrendevole.

Anche Plutone si trova in aspetto di quadratura dal segno del Capricorno, quadratura che a giugno interessa solo i nati dal 11 al 15 aprile.
La quadratura del dio della morte e della rinascita simboleggia una trasformazione profonda, la morte di quelle parti della personalita’ di cui non avete piu’ bisogno e che sono invece diventate un ostacolo, una zavorra sul cammino di evoluzione.
Plutone porta a galla cio’ che e’ nascosto, l’inconscio con tutto quello che ne consegue a livello di crisi esistenziali e rotture con situazioni del passato.
E’ molto consigliato durante questo periodo di grande trasformazione un’attivita’ terapeutica e meditativa, che aiuti a traghettarvi senza inutili sofferenze verso il nuovo che vi aspetta.

LEONE
Giove, il signore degli dei, sempre e comunque dispensatore di occasioni in vista di un continuo miglioramento, e’ posizionato in aspetto armonico di trigono e va a toccare i nati dal 8 al 16 agosto.
Ma essendo in moto retrogrado non aspettatevi troppo, potrebbe invece portare a galla problemi irrisolti o rimandati, situazioni che devono essere concluse, portate a termine, difficoltà nelle relazioni. Questo perchè rappresenta una energia che non è stata sviluppata o liberata o completata; si può parlare di un blocco energetico da sciogliere o una lezione da imparare legata alla simbologia del pianeta stesso.

Anche Chirone, il guaritore ferito, entrato definitivamente in Ariete a marzo per restarvi fino ad aprile 2027, forma un trigono al vostro segno che si aggiunge a quello che gia’ e’ attivo in Sagittario.
Anche se si tratta di un aspetto armonico, andra’ comunque a toccare la ferita. Chirone nella carta del cielo natale rappresenta la ferita che ci portiamo dietro dalla nascita o dalla vita prenatale o anche
da vite passate. Comunque sia, l’irrisolto con cui ci dobbiamo confrontare in questa vita non e’ altro che il riflesso di qualcosa che non e’ stato portato a termine in precedenti incarnazioni. Karma significa proprio “azione”, quindi la reazione a una azione come vuole la legge di causa ed ed effetto. In teoria un trigono non dovrebbe essere un aspetto che genera sofferenza, quelli sono i quadrati o le opposizioni; il trigono e’ una specie di ripasso di una lezione che abbiamo gia’ imparato e che non dovrebbe affatto spaventarci o farci ricadere in vecchi film, visti e rivisti. Allora vediamola come un’opportunita’ per mettere radici nel nuovo, in una nuova consapevolezza di se’ non piu’ soggetta ai capricci del fato o alla mutevolezza degli eventi. Ma se qualcosa non e’ stato compreso totalmente, se la ferita non e’ ancora stata trasformata in luce, allora sara’ necessario un lavoro di introspezione e guarigione di quella parte che ancora ci porta sofferenza e disagio.

Il trigono di Chirone dall’Ariete interessa ora solo i nati dal 27 al 31 luglio.
Direi che il mese di giugno è un mese preparatorio al grande exploit che si annuncia a luglio ed anche ad agosto, quando ben tre pianeti, Mercurio, Venere e Marte transiteranno nel vostro segno e renderanno infuocata e vitalissima la vostra estate.

SAGITTARIO
Fino a dicembre continua il transito trionfale di Giove, vostro pianeta governatore, nel vostro segno appunto.
La vostra freccia ora e’ puntata verso un solo obiettivo, la realizzazione sia materiale che spirituale.
Giove, il signore degli dei, è ritornato nel segno dopo aver bighellonato per 12 anni attraverso i dodici segni lo zodiaco. Quando un pianeta ritorna nel suo domicilio primario, la sua energia ne risulta particolarmente potenziata e intensificata. Cosi’ sara’ anche per Giove, archetipo di espansione, abbondanza, ricchezza, visione allargata, fortuna, benessere ma anche di eccesso, esagerazione, proliferazione incontrollata. Il pianeta della fortuna e dell’espansione a giugno andrà a toccare direttamente tutti i nati dal 8 al 15 dicembre. Vale anche per voi il discorso sulla retrogradazione che ho fatto per gli altri due segni di fuoco, Ariete e Leone.
Al momento Giove è in moto retrogrado, che significa che apparentemente sembra viaggiare all’indietro.

Un pianeta retrogrado rappresenta una energia che non è stata sviluppata o liberata o completata; si può parlare di un blocco energetico da sciogliere o una lezione da imparare legata alla simbologia del pianeta stesso.
Siccome ha anche una valenza karmica, sarebbe interessante per voi andare a vedere in quali case del vostro tema natale di nascita sta transitando Giove, perchè sarà in quel settore specifico che gli effetti della retrogradazione si faranno sentire maggiormente.
Comunque sia, avere per un intero anno un’energia benefica come quella di Giove nel proprio domicilio primario, che cammina al vostro fianco anche se non direttamente coinvolto con aspetti precisi, rappresenta un asso nella manica. Naturalmente i transiti più incisivi sono quelli più stretti e di maggiore durata, un passaggio veloce di Giove non porterà le stesse opportunità di uno che dura qualche mese o qualche anno.
In generale il grande ritorno di Giove nella sua sede primaria, viene considerato un evento estremamente positivo e fortunato per tutti coloro che lo sperimentano, quindi per chi ha altri pianeti in Sagittario, oltre al Sole e la Luna, o per chi ha l’Ascendente o il Medio Cielo nel segno.

Provate allora a pensare a quello che successe all’incirca 12 anni fa, quali erano allora le circostanze della vostra vita e quali sono stati, se ci sono stati, gli effetti positivi di questo transito. Cosa ha portato? Amore? Fortuna? Soldi? Divertimento?
Oppure niente di tutto questo e’ accaduto, almeno apparentemente…..
Come ho gia’ detto prima, quando un pianeta si trova nel suo domicilio primario l’energia fluisce in maniera particolarmente facile e senza alcun intoppo, salvo aspetti difficili presenti nel tema di nascita. In questo caso Giove espanderà quello che già c’è, sia in positivo che in negativo.
Giove è sicuramente portatore di crescita e di espansione: nel mito è il signore degli dei, famoso per i tanti figli avuti da donne diverse, divine e umane.
Ogni volta che conquistava una donna la fecondava…e questo fa durante i transiti: feconda…mette semi che cresceranno successivamente e daranno frutti.

Anche Chirone, ormai uscito dalla dissonanza in Pesci, forma un aspetto di trigono al segno fino ad aprile 2027.
Ma a giugno saranno interessati solamente i nati fra il 26 e il 30 novembre.
Ripeto un po’ quello che ho scritto per il Leone: il trigono di Chirone, il guaritore ferito, andra’ comunque a toccare la “ferita”. Chirone nella carta del cielo natale rappresenta la ferita che ci portiamo dietro dalla nascita o dalla vita prenatale o anche da vite passate. Comunque sia l’irrisolto con cui ci dobbiamo confrontare in questa vita non e’ altro che il riflesso di qualcosa che non e’ stato portato a compimento in precedenti incarnazioni,  il karma, parola sanscrita che significa proprio “azione”. In teoria un trigono non dovrebbe essere un aspetto che genera conflittualità, quelli sono i quadrati o le opposizioni; il trigono e’ una specie di ripasso di una lezione
che abbiamo gia’ imparato e che non dovrebbe affatto spaventarci o farci ricadere in vecchi film, visti e rivisti. Allora vediamola come un’opportunita’ per mettere radici nel nuovo, in una nuova consapevolezza di se’ non piu’ soggetta ai capricci del fato o alla mutevolezza degli eventi.
Ma se qualcosa non e’ stato compreso totalmente, se la ferita non e’ ancora stata purificata e trasformata, allora sara’ necessario un lavoro di introspezione e guarigione di quella parte che ancora ci porta sofferenza.
La luce si fa strada dove ancora il buio e’ ancora presente, sta a noi permetterlo, aprendo la porta e accogliendo il guaritore nella nostra vita.

Passiamo ora a Nettuno, simbolo di compassione, amore ed empatia, sempre in aspetto di quadratura dai Pesci. L’aspetto dissonante interessa a giugno i nati fra il 9 e il 13 dicembre.
Nettuno è il pianeta dei mistici e degli artisti. Con la quadratura, oltre alla connotazione mistico-religiosa, si corre il rischio di vivere in uno stato di confusione, perdendosi in illusioni, sogni impossibili. Il contatto con la realtà materiale diviene più labile, non si sa più cosa è reale e cosa no. Nettuno dissonante nei soggetti più fragili può provocare paure, ansie, fobie.
O semplicemente ci fa dimenticare un appuntamento importante oppure sbagliare il luogo o la data, ci fa prendere un treno sbagliato.
Quando Nettuno transita in aspetto, positivo o negativo che sia, col Sole di nascita dissolve i confini dell’io, dell’identità razionale, con tutte le conseguenze del caso.
I transiti negativi di Nettuno sul Sole minacciano la sicurezza, la lucidità e la forza e possono paralizzare il nostro vecchio Io e i nostri consueti comportamenti. Ma questo accade perché c’è qualcosa di vecchio che deve morire per permettere a una nuova realtà di emergere e a noi di rigenerarci su nuove basi. Forse comprendere questo non potrà metterci al riparo da delusioni, inganni e frustrazioni, ma può aiutarci a scoprire un senso in ciò che stiamo attraversando.

Cooperare con l’effetto dissolvente di Nettuno significa anche morire in relazione a ciò che conoscevamo di noi stessi, così da far emergere un nuovo senso di identità. L’accresciuta empatia e sensibilità può portare a dedicarsi ad attività nei confronti di persone in difficoltà, di cura e aiuto. Questo potrebbe essere un modo molto positivo di utilizzare le energie di questo transito neutralizzando, con la devozione e l’impegno verso qualcosa di più grande, le energie disarmoniche in atto.

 

L’elemento Aria rappresenta il mondo delle idee archetipiche posto dietro il velo del mondo fisico, il velo di Maya, l’energia cosmica canalizzata prima nel pensiero che poi diventa verbo.
L’elemento Aria è il tramite cui le idee nascono e si sviluppano, rappresenta le infinite possibilità della mente.
L’elemento Aria è una qualità unificante che consente di adattarsi facilmente e rapidamente a nuove idee e a persone di generi diversi.
Le potenzialità sono infinite, così come il cielo è vasto e senza fine. Le persone che hanno una forte presenza dell’elemento Aria vengono considerati dei sognatori, ma la loro influenza e ruolo nella realizzazione del creato al livello sociale è enorme, perché le loro idee possono raggiungere e suggestionare milioni di persone, e ben conosciamo il potere di un’idea. I segni d’Aria sono i più socievoli fra tutti ma possono perdere l’equilibrio se si lasciano assorbire troppo da ideali e teorie astratte, mostrando così segni di fanatismo ed eccentricità.
Spesso mancano di profondità emotiva, e non accettano le limitazioni imposte dal corpo fisico. Il pensiero è una forza così dominante nella loro vita che si sentono minacciati
se si mettono in discussione le loro opinioni o se si disprezza la qualità del loro intelletto. E naturalmente i segni di Acqua e Terra sono quelli che lo faranno maggiormente.
Il Fuoco invece ispira l’Aria spingendolo verso una maggiore libertà di espressione, maggiore fiducia e forza.
Fra Fuoco e Aria c’è una sintonia naturale, istintiva, uno scambio energetico molto vivace e stimolante. Aria e Fuoco sono da considerarsi elementi compatibili, vanno d’accordo
fra loro perché il Fuoco ha bisogno dell’Aria per dargli ossigeno e tenerlo in vita, mentre l’Aria viene ravvivata dal Fuoco che la fa ascendere a grandi altezze, tenendola sempre
in movimento.

GEMELLI
Giove transita in Sagittario fino a dicembre, posizionandosi così in aspetto di opposizione al vostro segno.
Un transito disarmonico di Giove porta una tendenza all’eccesso, una mancanza di senso del limite dovuta a un esagerato, e a volte non corroborato da fatti concreti, ottimismo, una sensazione di euforia e di esuberanza che puo’ aiutare nelle relazioni con gli altri ma che a volte scade nella presunzione, nell’arroganza, nel so tutto io.
L’opposizione di Giove potrebbe indebolire le vostre capacita’ di giudizio logico. Siccome il pianeta e’ collegato ai guadagni state attenti a non dare fiducia alle persone sbagliate e a non fare investimenti di cui poi potreste pentirvi in un secondo tempo o anche semplicemente a spendere troppo, magari in cose che terminato il transito si riveleranno totalmente inutili.
Come gia’ detto varie volte, l’aspetto negativo di un transito di Giove e’ legato fondamentalmente alla tendenza all’esagerazione tipica dell’energia espansiva del pianeta.
Anche qui mi ricollego alla simbologia: Giove e’ il pianeta piu’ grande del nostro sistema solare, la sua funzione e’ dunque quella dell’espansione. Ovunque passa, Giove enfatizza, dilata, quello che gia’ c’è, sia in positivo che in negativo. Quindi anche durante un transito armonico possono crearsi delle situazioni difficili, se la persona coinvolta vive gia’ un momento di crisi nelle relazioni o nel settore professionale o altro ancora.
Ma questa tendenza alla dilatazione delle condizioni gia’ in essere, durante i transiti dissonanti del pianeta viene ancor di piu accentuata, esasperata. Giove disarmonico puo’ essere foriero di situazioni in cui e’ facile fare il passo piu’ lungo della gamba o perche’ si spendono troppi soldi o perche’ si fanno investimenti che poi si rivelano infruttuosi oppure mangiamo troppo per via del tipo di vita che conduciamo e che ci rende insoddisfatti o ancora, si creano conflitti con amici, parenti, colleghi o datore di lavoro, ecc.

Comunque sia, Giove porta le situazioni al limite estremo oltre il quale non possiamo piu’ fare finta di niente e siamo costretti in qualche modo ad agire per arrivare alla risoluzione.
Si possono verificare contrattempi, creare ostacoli, con ritardi nelle realizzazioni di progetti, come una frenata improvvisa che mette temporaneamente fine alla vostra espansione. Il settore delle finanze potrà risentirne con guadagni mancati, anche qui ritardi nei pagamenti e spese non preventivate.
Sarà dunque importante andare a vedere nella vostra carta del cielo natale gli aspetti che Giove forma coi pianeti natali e in che casa transita per capire meglio in quali settori si innesta l’effetto del pianeta dell’espansione, in questo caso incontrollata.
A giugno Giove interessa solamente i nati dal 7 al 14 giugno.
Per quello che riguarda Nettuno, in quadratura dai Pesci, mi viene da ricollegarmi al mito dei Gemelli che ci racconta la storia dei due fratelli Castore e Polluce, gemelli ma uno mortale -Castore- e l’altro -Polluce- immortale (figlio di Giove che aveva sedotto Leda trasformandosi in un bellissimo cigno), che rappresentano la dualità di spirito e materia e anche il potere dell’unità d’azione. I due fratelli crescono molto uniti finché, giovanetti, non entrano in conflitto con due rivali in amore. Conflitto che sfocia in un duello nel quale Castore viene ucciso. Disperato, Polluce implora il padre Giove di essere riunito al fratello; ma poiché è impossibile anche per Giove far risorgere un morto, egli permette che i due ragazzi siano egualmente uniti facendo soggiornare sei mesi Castore nell’Olimpo e sei mesi Polluce negli Inferi, nel regno dei morti, con l’assenso di Plutone naturalmente. Vita e morte… ombra e luce… così per l’eternità.

Questo mito ci dice molto sulla natura dei Gemelli, all’eterna ricerca della loro parte mancante, della loro anima gemella.
Nettuno in Pesci, acuisce, o fa venire alla luce della coscienza solare, il bisogno di riconnettersi a una realtà più ampia e profonda del proprio piccolo Io, il desiderio profondo di ritornare alla sorgente da cui tutto ha avuto inizio, di riconnettersi con la fonte divina. con lo scopo di trovare una via di guarigione, che può avvenire solo attraverso l’amore e la compassione.
Il mito ci parla proprio della ricerca dei nati del segno della parte mancante, che rappresenta l’Anima, o il Sé superiore, a ricordo della perduta interezza, di quando eravate Uno.
Ma oltre a donarvi questa connotazione mistico-religiosa, Nettuno in quadratura puo’ portare a vivere in uno stato di confusione, cavalcando illusioni e sogni impossibili.
Il contatto con la realtà materiale diviene più labile, quasi invisibile, non si sa più cosa è reale e cosa no. Nettuno dissonante nei soggetti più fragili può provocare paure, ansie, fobie.
O semplicemente ci fa dimenticare un appuntamento importante oppure sbagliare il luogo o la data, ci fa sbagliare strada, direzione .
Perchè con Nettuno dissonante l’inganno è dietro l’angolo; può prendere la forma di un truffatore vero e proprio ma anche di consigli che si rivelano poi totalmente sbagliati oppure di una persona cara che vi “tradisce “ in un modo o nell’altro.
Cooperare con l’effetto dissolvente di Nettuno significa anche morire in relazione a ciò che conoscevamo di noi stessi, così da far emergere un nuovo senso di identità, piu’ ampio e integrato con la realta’ che ci circonda.
Nettuno dissonante a giugno tocca i nati dal 8 al 12 giugno.

Ma non ci sono solo transiti disarmonici per voi ora, vi ricordo il bel sestile che Chirone forma dall’Ariete. Un sestile di Chirone potrebbe portare alla risoluzione di problematiche sia di tipo fisico che di natura psicologica. E’ come una luce che illumina da dentro, qualcosa che ci ricorda chi siamo e che siamo anche le scelte che facciamo. Per alcuni potrebbe significare la ri-scoperta di talenti legati alla guarigione olistica e all’insegnamento che non pensavano neanche di possedere.

BILANCIA
Saturno si posiziona in aspetto di quadratura dal Capricorno, interessando per ora solo i nati dal 9 al 15 ottobre, ovvero coloro che sono nati in quei giorni quindi hanno il Sole in quei gradi in Bilancia.
Sole-Saturno rappresentano valori antitetici, ma quello che deve essere elaborato profondamente il fatto che sono le due facce della stessa medaglia.
Nella mitologia le funzioni dell’Io (Sole) e della sua Ombra (Saturno), sono spesso rappresentate dall’eroe e dal suo compagno fidato oppure dall’eroe e dal suo nemico.
Le due funzioni simboleggiate devono quindi integrarsi nella consapevolezza conscia dell’individuo, per poter giungere infine alla piena realizzazione del proprio potenziale.
Saturno inibisce l’energia del Sole, non le permette di esprimersi completamente e liberamente. La funzione del Sole è quella di esprimere se stessi e la propria creatività; l’energia seria e responsabile di Saturno spinge maggiormente verso una auto analisi, verso una riflessione meditativa invece che verso un’azione creativa.
La quadratura di Saturno vi mette di fronte ai vostri limiti e a quello che vorreste o non vorreste fare, ma al tempo stesso è una grande opportunità per crescere in consapevolezza e per cambiare il vostro atteggiamento di fronte alle situazioni e alle persone che non vi piacciono più. La quadratura Sole-Saturno permette di scoprire la propria innata autorità e il potersi assumere molte responsabilità, anche per altri.
Il ciclo di Saturno e’ di circa 28/29 anni e ogni 7 anni circa il signore del karma mette alla prova la tenuta delle strutture di vita create.

Tutta la vita dell’uomo e’ scandita dal ciclo di Saturno; gia’ solo con questo possiamo andare a vedere quali sono stati i momenti piu’ importanti, e a volte proprio difficili, della nostra vita.
Anche qui il consiglio e’ quello di utilizzare al meglio e con consapevolezza le energie e le qualita’ positive di Saturno quali la pazienza, la determinazione, l’impegno, il senso di responsabilita’ e la disciplina, anzil’auto-disciplina. La paura è solo l’espressione negativa dell’energia del dio.
Passiamo ora a Giove, che transita ora in Sagittario, da dove formera’ un aspetto favorevole di sestile.
Giove in Sagittario va un po’ ad equilibrare l’energia di Saturno, aiutandovi a ritrovare fiducia in voi stessi e nella vita, aprendovi a nuove opportunità. Sarete piu’ propensi a relazionarvi con gli altri in maniera più amichevole, aperta e tollerante. Giove favorevole al segno indica un periodo di ritrovato equilibrio, di visione allargata delle situazioni e di rapporti nutrienti con gli altri. Anche la situazione economica dovrebbe risentire di questa boccata di aria fresca e rinvigorente, di una maggiore lucidità in campo finanziario ed economico che potrebbe dare buoni risultati se saprete gestire la vostra situazione con lungimiranza, pensando nel lungo periodo.
Il transito positivo di Giove, e in special modo il sestile, rappresenta un periodo in cui è possibile piantare i semi che daranno i frutti sperati nel prossimo futuro. Giove interessa a giugno i nati dal 9 al 16 ottobre.

Plutone, transita anche lui in quadratura dal Capricorno. A giugno la quadratura di Plutone tocca i nati fra il 14 e il 18 ottobre.
In generale la quadratura di Plutone al Sole natale definisce un periodo alquanto difficile della propria vita. Questo transito andrà ad alterare radicalmente il vostro senso di identità; non potrete più fare affidamento sul vostro vecchio io e sui vostri antiquati modi di essere, ma occorrerà abbandonare o modificare aspetti falsi della personalità che inibiscono la reale espressione della vostra creatività. Plutone è un archetipo karmico di grande potere, maschile, connesso all’auto-affermazione e all’auto-espressione. Dovrete proprio imparare di nuovo a relazionarvi con gli altri, tenendo sempre più in conto i loro desideri e bisogni. A livello creativo la quadratura di Plutone potrebbe rappresentare un periodo di blocco da cui puo’ derivare una grande frustrazione creativa, fisica e psicologica ma anche una spinta fortissima ad andare oltre.

Se, al contrario, siete completamente soddisfatti della vita che state conducendo, delle relazioni con gli altri, del vostro livello di espressione creativa anche a livello professionale, la quadratura di Plutone potrebbe portare ad approcciarsi e e a sperimentare nuovi modelli espressivi, nuove vie per l’auto – espressione portando una ventata di intensità e di novità nel lavoro ma anche nei rapporti d’amore, che potrebbero diventare estremamente passionali e fonte di profonda ispirazione. Ci potrebbe anche essere un incremento dell’interesse verso
le tematiche occulte, esoteriche, la magia, l’alchimia, la ricerca di qualcosa che dia un senso compiuto alla vostra vita.

Chirone, il guaritore-ferito, transita in opposizione dall’Ariete.
Questo potrebbe rivelarsi un periodo in cui le vostre sicurezze ancora una volta vacillano per essere sostituite da una nuova consapevolezza e visione di vita.
La sfida in questo momento consiste nel guarire vecchie ferite che ancora oggi influenzano, inibendo, l’espressione piena dei talenti e delle capacità.
A giugno il transito di Chirone in opposizione riguarda solamente i nati dal 27 settembre al 1° ottobre.
La buona notizia è che Urano è uscito dall’opposizione al vostro segno collocandosi in un segno a voi amico, il Toro, con cui condividete lo stesso pianeta governatore, la sensuale Venere.
Tutti i nati risentiranno sicuramente di questo potente cambiamento energetico.
Addolcito da Venere, Urano potrebbe aiutarvi a mantenere gli aspetti migliori del passato pur lasciando spazio a qualcosa di totalmente nuovo e, per molti versi, inaspettato.

ACQUARIO
Giove, il grande benefico dello zodiaco, transita nel segno amico del Sagittario, formando un positivo sestile, che e’ un aspetto che indica nuove opportunita’.
Abbiamo qui una bella combinazione Aria e Fuoco, vivace, frizzante, stimolante, anche un po’ imprevedibile.
L’Acquario appartiene all’elemento Aria, è particolarmente compatibile con l’elemento Fuoco- Sagittario.
Come già scritto nell’introduzione, Il Fuoco ispira l’Aria spingendolo verso una maggiore libertà di espressione, maggiore fiducia e forza.
Fra Fuoco e Aria c’è una sintonia naturale, istintiva, uno scambio energetico molto vivace, stimolante e sono da considerarsi elementi compatibili, vanno d’accordo fra loro perché il Fuoco ha bisogno dell’Aria per dargli ossigeno e tenerlo in vita, mentre l’Aria viene ravvivata dal Fuoco che la fa ascendere a grandi altezze, tenendola sempre in movimento.
L’effetto Giove in sinergia con il segno di Urano, è quello di aprire nuovi spazi per fare posto a quello che non era previsto, all’inaspettato, è una combinazione “fortunata” nel senso classico del termine, le cose che succedono, anche senza il vostro intervento diretto, migliorano la vostra vita in un modo o in un altro.
Il transito di Giove a giugno tocca i nati dal 5 al 12 febbraio.

Urano, il vostro pianeta governatore, si è ormai stabilmente in Toro dove resterà fino ad aprile 2026 e dove dirigerà i suoi interessi rivoluzionari-riformisti alla salvaguardia dell’ambiente Terra e dei suoi abitanti tutti, umani, animali, vegetali, minerali. Urano qui si ammanta proprio della veste dell’attivista green, di quello che lotta per la difesa dei mari, delle foreste, dei cieli, degli animali sfruttati dagli allevamenti intensivi e quelli uccisi per soddisfare la vanità e la voglia di apparire di alcuni esseri umani; Urano il ribelle che dedica tutte le sue energie a favore della nostra madre comune. Con Urano in Toro queste tematiche saranno veramente prioritarie, ma anche il benessere degli esseri umani, la lotta contro la povertà e le ingiustizie sociali.
Naturalmente tutti i nati nel segno dell’Acquario sentiranno forte questa spinta al rinnovamento e al miglioramento delle condizioni ambientali in cui viviamo; alcuni si mobiliteranno in prima persona altri lo faranno in un discorso di evoluzione della consapevolezza, prima di tutto con se stessi.

Urano dal Toro formerà un aspetto di quadratura al segno. Cosa significa questo??
La quadratura è un aspetto che crea tensione fra le energie coinvolte. Durante questi periodi è difficile mantenere un certo distacco, si va veramente da un estremo all’altro, perchè le due energie non riescono ad esprimersi contemporaneamente; a volte l’una prevale sull’altra e a volte apertamente in contrasto.
La quadratura di Urano a giugno interessa solo i nati fra il 23 e il 28 gennaio.
Urano in astrologia è un archetipo che parla di cambiamenti e originalità, da sempre collegato alle rivoluzioni, ai terremoti, agli tsunami; infatti questo è il suo effetto nella psiche, distruggere vecchi schemi di pensiero, vecchie modalità di vita, modelli di relazione sorpassati per fare posto a nuove idee, visioni e prospettive.
Per capire dove avverrà la rivoluzione uraniana e’ necessario andare ad esplorare, nella carta del cielo natale individuale, la casa in cui il pianeta si trova al momento del transito.
E’ come un voce interiore, la voce di uno degli dei che popolano il nostro cielo interiore, che spinge verso un mutamento della situazione di vita, che sembra divenire sempre più soffocante.
Che ne siate consapevoli o no, il risultato finale è che il cambiamento avverra’ in ogni caso: in modalità pilotata direzionando tutta l’energia sprigionata dal transito in una direzione ben chiara oppure in maniera incontrollata, manifestandosi in forme estreme, come spesso accade con Urano, tramite accadimenti o interventi esterni, a volte anche attraverso incidenti o malattie.

E qui si innesta il transito di Chirone, il guaritore-ferito, anche lui stabile in Ariete e che rappresenta la ferita originaria, quella che ci riporta ciclicamente su questa Terra, la separazione dal principio universale di amore, il Padre e la Madre celesti.  Il sestile che Chirone forma con il segno dell’Acquario è un aspetto estremamente positivo e sarà foriero di “guarigione”, fisica, mentale, spirituale. Il sestile è un aspetto che parla di opportunità, opportunità di guarire quella parte dentro di noi che soffre, che si sente sola in un mondo nemico, che ha paura, che non si perdona. Chirone a giugno interessa solo i nati dal 24 al 28 gennaio.

Coloro la cui carta natale è fortemente dominata dall’elemento Acqua, si rendono conto fin da subito che la loro vita è influenzata da fattori misteriosi e intangibili. Costoro sono maggiormente in contatto con le emozioni, i sentimenti, in sintonia con sfumature e dimensioni esistenziali ed energetiche che spesso gli altri non percepiscono. L’Acqua non ha una forma propria e solidità; è perciò felice quando la sua fluidità è incanalata e riceve una forma, dalla Terra ad esempio. Detesta le persone con personalità forti e rumorose, come quelle con dominanti di Fuoco o di Aria.
Questo perché dentro sono sempre scossi da tempeste emozionali continue e correnti sotterranee.
La loro sensibilità e vulnerabilità è così grande che le loro reazioni emotive possono essere incontrollate e devono essere incanalate per non diventare autodistruttive.
Ma questo non significa che sono deboli, l’Acqua ha una forza tremenda e un potere di penetrazione enorme, specialmente nel lungo periodo.

CANCRO
Saturno transita nel segno opposto ma complementare del Capricorno, dove restera’ fino a dicembre 2020.
Saturno porta con sé gli archetipi dell’impegno, della disciplina o auto – disciplina, della determinazione, della responsabilita’.
A giugno questo transito così importante andrà a interessare solamente i nati dal 8 al 14 luglio.
Andate indietro con la memoria per vedere cosa accadde tra il 1988 ed il 1991- che sono gli anni in cui Saturno si trovava esattamente dove e’ ora, in Capricorno -per vedere in quali campi della vostra vita l’opposizione di Saturno al Sole di nascita – o ad altri pianeti presenti nel segno del Cancro o all’Ascendente o al Medio Cielo – trovo’ un terreno fertile di sviluppo sia in positivo che in negativo. Probabilmente ci saranno delle analogie e delle situazioni similari, ma ricordate sempre che voi nel frattempo siete cresciuti e sicuramente anche evoluti, e questa volta sarete in grado di vivere le situazioni critiche, o di cambiamento, con un’attitudine completamente diversa da allora.
In generale un’opposizione di Saturno al Sole di nascita determina il dispiegarsi di un periodo di crisi, ( vi ricordo comunque che il termine cinese per crisi “wei-chi” sta anche per “opportunità” ) di grande scoraggiamento, di bassa energia vitale dove ci si sente incapaci di affrontare le avversità che possono provenire da varie fonti, innanzitutto le problematiche che arrivano da altre persone, specialmente datori di lavoro o superiori o altri personaggi che detengono il potere. Può anche rispecchiare una problematica con il padre-Saturno, così come difficili possono risultare tutti i rapporti con gli uomini in generale.
Accade spesso durante questo transito che ci si senta improvvisamente vecchi, a volte stanchi di vivere. L’energia di Saturno deprime la vitalità e l’entusiasmo solare, sembra che tutto il peso del mondo ricada sulle nostre spalle. Possiamo anche sentirci intrappolati in una relazione che limita la nostra libertà e spesso il transito determina la fine di tale rapporto.

Per un uomo mette in evidenza la poca stima e sfiducia che ha in se stesso; per una donna rappresenta il periodo pesante che sta vivendo nei rapporti con il maschile.
Un tipico effetto di questo transito è quello di rimanere “soli”, con tutto quello che ne consegue.
L’opposizione al Sole natale e’ la fine di un ciclo. Puo’ rappresentare dunque un momento di crisi e cambiamento che mette in discussione le strutture della vita realizzate negli ultimi 14/15 anni, al tempo della congiunzione: prima di tutto l’identita’, l’Io sono, con cui siamo tutti identificati; poi le strutture quali il lavoro o la professione, le relazioni; per alcuni un’opposizione di Saturno potrebbe andare a toccare il settore della salute ma questo e’ possibile vederlo solo con un’analisi personalizzata del cielo natale.
Il periodo dell’opposizione di Saturno al Sole di nascita non è dunque un periodo favorevole allo sviluppo, all’espansione, ma più un momento di raccoglimento e meditazione, in cui è veramente necessario fare un bilancio della propria vita per portare quei cambiamenti che sono necessari. Si può anche parlare di ristrutturazione, visto che Saturno rappresenta le strutture che erigiamo nella nostra vita.

Un altro transito, alquanto significativo, vi sta interessando ormai da un po’ di tempo.
Plutone si trova anche lui in opposizione dal Capricorno, e ci resta fino al 2024. Questo aspetto a giugno interessa solo i nati dal 11 al 17 luglio.
L’opposizione del pianeta della morte e della rinascita, della trasformazione, al vostro Sole natale altera radicalmente il senso di identità; non si potrà più fare affidamento sul vecchio io e sui vecchi modi di essere, di pensare, di agire, ma occorrerà abbandonare o modificare aspetti falsi e superati della personalità. Soprattutto per le donne, potrebbe mettere in evidenza difficoltà o cambiamenti che coinvolgono gli uomini chiave della propria vita, padre o marito. Infatti questo transito indica una revisione del rapporto prima di tutto con l’immagine paterna interiore e, di conseguenza, con l’archetipo maschile in generale, quindi con l’autorità con cui potreste entrare in serio conflitto sia che si tratti del datore di lavoro o di un tutore della legge o di qualsiasi altra persona che per voi incarni questo archetipo.
L’opposizione di Plutone mette in primo piano o fa venire alla luce le ambizioni nascoste, soffocate. Per qualcuno potrebbe essere il momento di confrontarsi con le tematiche dell’uso/abuso del potere, non solo a livello lavorativo ma anche nella vita sociale e di relazione.

Urano, nel segno amico del Toro, andrà a formare un fortificante sestile per i nati fra il 25 e il 30 giugno, rendendo maggiormente stabili situazioni non del tutto chiare e definite nei settori del lavoro e delle relazioni affettive ma anche regalando nuove opportunità a chi le sta cercando.
Gli amici del Cancro più vagabondi sentiranno il richiamo della voce interiore che li spinge ancora a cambiare, impegnati nella ricerca di quel “qualcosa”, indefinibile, che li porta a muoversi verso mete sconosciute ma senza stress o in maniera distruttiva. Il sestile è un aspetto armonioso e si esprime in maniera equilibrata e piacevole.
Ma anche gli amici più sedentari sentiranno il bisogno di rinnovare qualcosa nella propria vita; non sarà necessario buttare tutto all’aria, basterà un segnale di buona volontà per onorare l’energia del dio, per trasmettere il messaggio al subconscio che avete capito la lezione, ad esempio tagliare i capelli o cambiare modo di vestire o anche cambiare qualcosa in casa.

Chirone in Ariete forma un aspetto disarmonico di quadratura che interessa a giugno i nati fra il 25 e il 30 giugno.
Come molti gia’ sanno, la quadratura e’ un aspetto portatore di tensione, attriti e conflitti. Chirone, il guaritore-ferito, in quadratura al Sole natale potrebbe portare alla luce antiche ferite che chiedono ora di essere sanate.
In definitiva, è il cammino di riconnessione verso le nostre origini divine. La ferita può essere considerato il nostro processo di incarnazione stessa e la caduta dalla divinità nella dualità. Il percorso di guarigione è un viaggio verso una maggiore pienezza, integrità, maggiore unità e maggiore amore.
In altre parole si può dire che Chirone ci aiuta a fare quel tipo di esperienze che possono aiutarci a cambiare la nostra prospettiva delle cose, a modificare atteggiamenti, condizionamenti, abitudini che ci impediscono di procedere nel cammino di crescita individuale.
Ma per vedere piu’ profondamente dove si innesta il transito, in quali settori della vostra vita o della vostra psiche, lo si puo’ capire solo da una lettura della carta natale individuale.
Per chi ancora non ha incontrato Chirone e la ferita, nei prossimi anni quello che ancora dorme un sonno inquieto dentro di voi busserà per venire alla luce e risvegliarsi in una nuova consapevolezza.  Qualsiasi sia la parte ferita che verrà a galla, il consiglio è: amatela. Ripeto, una delle chiavi di lettura di Chirone è proprio collegata al perdono.

L’energia dolce, rilassante e curativa dell’Acqua, il vostro elemento, sarà rappresentata da Nettuno nel segno dei Pesci, in trigono al vostro Sole, che interessa a giugno i nati dal 9 al 13 luglio.
L’energia nettuniana di amore e compassione sarà per voi ben presente, vi cullerà, vi tranquillizzerà, vi coccolerà. Nettuno in Pesci rappresenta la più alta forma di guarigione dell’Anima.

SCORPIONE

Saturno si posiziona in sestile nel segno amico del Capricorno, dando forma, struttura, stabilita’ ai progetti e alle idee che Giove in Sagittario, nel 2018, ha enfatizzato .
Il sestile e’ un aspetto armonico che indica proprio opportunita’ nei settori coinvolti; Saturno in Capricorno chiede concretezza, impegno, disciplina, pazienza e lungimiranza;
queste sono le qualita’, i talenti, che dovrete usare per fare si’ che i semi piantati arrivino al loro massimo potenziale.
Questo transito a giugno tocca i nati dal 8 al 14 novembre.

Anche Plutone, vostro pianeta governatore assieme a Marte, transita nell’amico segno del Capricorno, formando un costruttivo e dinamico sestile.
A giugno i maggiori interessati dal transito di Plutone saranno i nati fra il 13 e il 17 novembre.
Plutone, in posizione favorevole, vi infonde una inesauribile forza interiore che vi rende capaci di realizzare qualsiasi vostro progetto e di portare a termine qualsiasi iniziativa.
Con Plutone si va in profondità nelle cose, non si lascia niente di intentato quando si vuole qualcosa, è indice di forte volontà, di potenza, di creatività.
E’ un pianeta magnetico così come magnetici e carismatici ( sia nel bene che nel male ) sono gli appartenenti al segno dello Scorpione.
Se saprete utilizzare al meglio questo vostro “potere” sarete apprezzati e tenuti in grande considerazione.
Naturalmente c’è sempre il pericolo che questa energia così intensa venga usata a fini manipolativi, coercitivi e abusanti, ma questo dipende dal livello evolutivo dei singoli individui, dalla consapevolezza individuale.
Il destino dei nati sotto il segno dello Scorpione è quello di trasformare emozioni, sentimenti, credenze negative e abusanti in qualcosa di positivo e curativo. Il vostro è il potere del serpente che cambia pelle, voi siete
i maghi, gli alchimisti, gli sciamani dello zodiaco. Sarete capaci di trasformare la vostra rabbia in compassione, la gelosia in condivisione, la paura in amore, la competizione in collaborazione.

L’azione calmante, rilassante e curativa dell’Acqua è rappresentata da Nettuno nei Pesci che potrebbe aiutarvi a stemperare conflitti, gelosie, ripicche orgogliose, tensioni, vendette, rabbia.
Questo transito è per voi un grande sostegno, vi dona grande sensitività, grande magnetismo, grande energia, grande forza interiore.
Nettuno nella sua espressione più elevata alimenta la vostra intuizione, la vostra compassione e amore verso gli altri così come il desiderio di pace e armonia che vive assopito dentro di voi ma che l’energia amorevole e compassionevole di Nettuno in Pesci potrebbe risvegliare facendovi desiderare di fare la pace, prima di tutto con voi stessi e di conseguenza con il resto del mondo. Anche qui bisogna andare a vedere cosa tocca nella carta natale, quali aspetti forma e in quali case transita. A giugno Nettuno interessa i nati dal 9 al 13 novembre.

Di primaria importanza è il transito di Urano, in aspetto di opposizione dal Toro.
Di sicuro Urano non e’ un pianeta facile da gestire, le sue energie sono dirompenti, fuori dal comune ma gestibili se assecondate e direzionate consapevolmente.
L’archetipo di Urano parla di rivoluzione, terremoti, cambiamenti radicali ma anche di originalita’, creativita’, anticonformismo, a volte vera e propria genialita’, invenzioni, una visione umanitaria e progressista del futuro.

L’opposizione di Urano non tocca tutti i nati del segno allo stesso tempo, ma piano piano durante i prossimi anni li coinvolgera’ tutti. E Urano e’ sinonimo sempre e comunque di “nuovi inizi”.
A giugno la dissonanza interessa solamente i nati dal 26 al 31 ottobre.
Se non siete soddisfatti della situazione sia lavorativa che personale che state vivendo o degli obiettivi che avete raggiunto finora, anche se e’ qualcosa che avete molto desiderato e cercato con tutte le vostre forze, con questo transito e’ molto probabile che cambiate ancora e radicalmente vita, casa, lavoro, relazioni di amore e amicizia, progetto di vita insomma.
Un transito di Urano, soprattutto dissonante, è come la voce del Sé interiore, quella parte di noi che ha chiara la direzione da prendere e i cambiamenti necessari per intraprendere un cammino evolutivo.

I transiti di Urano attivano quella parte di noi che ha bisogno di rinnovamento, di movimento, di mutamento. Se si è ignorata troppo a lungo la voce del dio, durante questo transito è praticamente impossibile restare fermi, statici e immutabili sulle proprie posizioni, sia nel lavoro che nei rapporti interpersonali. Qualcosa in profondità si agita e chiede prepotentemente di essere ascoltato; se siamo proprio, totalmente, sordi a questo richiamo ancestrale accadrà sicuramente qualcosa all’esterno che porterà quel rinnovamento che la situazione richiede, anche contro la nostra volontà, come la rottura di una relazione o un cambiamento di lavoro o di casa.
Un uso saggio e consapevole delle dirompenti energie uraniane puo’ essere un modo per ammorbidire la spinta al cambiamento, per frenare il vento uraniano.
Ma per farlo bisogna conoscere i tempi esatti e quale settore della vita sara’ direttamente interessato dal transito..
L’azione di Urano è potente, improvvisa, inaspettata; Urano in Toro andra’ veramente a scardinare credenze obsolete, attitudini, abitudini consolidate; Urano non ama lo status quo, la routine, la ripetitività; tutto quello che in profondita’ viene vissuto come soffocante, restrittivo, oppressivo viene demolito, scardinato.
Ascoltare questa voce interiore, la voce del dio, che vi segnala quello che sta diventando un carico troppo oneroso da portare, è il primo passo verso una nuova consapevolezza; se c’è questa chiarezza non sarà poi difficile trovare le soluzioni adatte per essere gli unici artefici del vostro destino.

PESCI

Nettuno, vostro pianeta governatore, continua il suo lungo e misterioso viaggio nel vostro segno, suo domicilio primario.
Nettuno governa l’intuizione, i sogni e le abilità psichiche, alcune forme di arte quali la danza, la musica e la poesia.
Porta con se’ gli archetipi della compassione, dell’empatia e dell’amore incondizionato, dissolve i confini dell’Io, rendendo magico e sensibile qualsiasi cosa con cui entra in contatto. Ma puo’ essere proprio questa estrema sensibilita’ il punto debole delle persone con una forte energia nettuniana o pescina, la estrema vulnerabilita’, che a volte viene percepita come debolezza, ma che utilizzata nelle giuste direzioni e situazioni può diventare una forza, quel qualcosa che distingue il genio dalla povera vittima.
E’ la forza dell’acqua, la forza dell’arrendevolezza e della flessibilita’; infatti si adatta a quello che trova, non avendo una sua forma propria, ma il suo potere di penetrazione e’ enorme, specialmente nel lungo periodo.
E’ un pianeta che rende i suoi protetti magnetici, quasi ipnotici, misteriosi, amorevoli, accattivanti, estremamente sensitivi facendoli entrare in contatto con piani più elevati di coscienza.

E’ il pianeta dei mistici e degli artisti. Questo naturalmente in una espressione evoluta di questa energia; diversamente, se l’energia del pianeta non trova un naturale e adeguato canale d’espressione, si corre il rischio che l’individuo non riesca a separare la fantasia dalla realtà e cerchi rifugio dai problemi della vita nelle droghe e nell’alcool o in qualche altra forma di dipendenza ( anche il fanatismo religioso aggiungerei ) creando scenari ingannevoli ma consolatori. Oppure trova la soluzione ai suoi problemi scappando, non assumendosi la responsabilita’ di sé e delle proprie scelte di vita, non prendendo mai posizione ma creando confusione attorno a sè.
Nettuno è il vostro pianeta governatore, è il pianeta della dissoluzione dell’ego e di tutti i confini stabiliti. Con Nettuno sperimentiamo il senso di appartenenza al tutto, il nostro essere parte di un‘unità, non più separati dalla fonte primaria di energia e dall’amore divino. Nettuno a giugno interessa solo i nati dal 7 al 11 marzo.

Giove invece si posiziona in aspetto di quadratura dal segno dal Sagittario.
Giove e’ considerato, astrologicamente parlando, il pianeta piu’ benevolo dello zodiaco, apportatore di ricchezza, successo, fama e fortuna.
Naturalmente con un aspetto dissonante la musica cambia, non abbiamo solo il Giove benefattore universale ma dovremo confrontarci con un’energia che tende a dilatarsi, enfatizzando qualsiasi situazione sulla quale si innesti il transito.
L’effetto del signore dell’Olimpo e’ molto psicologico, ci fa vedere tutto con ottimismo e grande fiducia, ci fa sentire protetti e baciati dalla buona sorte, che la vita ci sorride e sempre ci sorridera’. Probabilmente la buona nomea di Giove e’ dovuta al fatto che una persona dotata di un attitudine positiva e fiduciosa nei confronti della vita e delle persone stesse, risulta essere maggiormente gradita di una che vede sempre tutto nero e che si aspetta solo catastrofi, attirando quindi nella sua vita elementi poco graditi.
L’effetto negativo di un transito di questo tipo e’ proprio legato, per assurdo, proprio a questa eccessiva, e non realistica, positivita’.
Si tende allora a fare il passo piu’ lungo della gamba, soprattutto a livello economico-finanziario; quindi si potrebbero spendere soldi, che non erano stati preventivati, per comprare cose che poi risulteranno inutili oppure per sanare debiti; o ancora le entrate non saranno della entita’ prevista e quindi ci potrebbero essere delle difficolta’ a onorare i propri debiti o al contrario a riscuotere i propri crediti. Di che tipo saranno queste situazioni e quali settori coinvolgeranno lo si potra’ dedurre solo da una lettura individuale del proprio tema natale di nascita.

Chiudiamo allora questa carrellata attraverso i segni con gli ultimi tre transiti che interessano il segno dei Pesci.
Prima di tutto Saturno, in aspetto positivo, andra’ a formare un rinfrescante e solido sestile dal Capricorno che interessera’ solamente i nati dal 6 al 12 marzo.
Lo stesso vale per Plutone, ugualmente in Capricorno, in aspetto di sestile, che andra’ a interessare solo i nati dal 11 al 15 marzo.
E infine Urano, anche lui in aspetto di sestile dal Toro, che andra’ a interessare i nati dal 21 al 26 febbraio.
Il sestile è un aspetto che parla di opportunita’, positivo anzi, propositivo, che crea le giuste occasioni per poter migliorare la propria situazione personale. La natura del sestile e’ collegata all’elemento Aria, e’ l’aspetto dell’inventiva, della creativita’, della comunicazione, del pensiero, delle idee.
Le caratteristiche dei pianeti in sestile sono il mezzo migliore che la persona ha per esprimersi, per comunicare agli altri le proprie idee, per far valere le proprie capacita’, ma anche per aiutare gli altri e valorizzare le idee che trova intorno a sé.

Buona visione e buona vita da Samapatt

CONTATTI

Samapatt Eliana Toschi

e-mail:  samapatt@libero.it

pagina facebook  Osho astrology

www.womaninside.it