previsioni dalle stelle 2018 -SEGNI DI FUOCO- con Samapatt Eliana Toschi

Elemento Fuoco

previsioni astrologiche 2018 a cura di Samapatt

L’elemento Fuoco si riferisce a un’energia estroversa, che irradia luce e calore, un’energia che è eccitabile, irresistibile, inarrestabile, piena di ardore, entusiasmo, vitalità, passione, forza d’animo, coraggio, buon umore, ottimismo, grande fiducia in sé, sincera, onesta, innocente, che aspira a elevarsi sia materialmente che spiritualmente. Coloro che hanno una forte presenza dell’elemento Fuoco hanno bisogno di estrema libertà per potersi esprimere.
Al negativo possiamo parlare di una carenza di autocontrollo e di sensibilità nei confronti degli altri; possono dimostrarsi ostinati, arroganti, prepotenti, impazienti verso le persone più sensibili, specie con le persone con Acqua e Terra dominanti.
Infatti questi pensano che l’Acqua spegnerà il loro Fuoco e che la Terra lo limiterà. Invece l’Aria soffia sulla loro fiamma, offrendo nuove idee alla loro vitalità.
L’elemento Fuoco rappresenta il principio d’azione e dei quattro elementi è quello più legato al concetto di identità, dunque i segni di Fuoco risponderanno al bisogno di autoaffermazione, di riconoscimento e di crescita.
Nel 2018 Urano transita ancora in Ariete, pur facendo una capatina nel segno del Toro fra maggio e novembre, mentre Giove sarà in Sagittario da novembre in poi.
Anche Chirone fa una visitina in Ariete da aprile a settembre per poi rientrare nei Pesci.
Quindi non abbiamo piu’ quella netta predominanza dell’elemento Fuoco come è stato negli anni passati e la situazione sembra ritornare più equilibrata e meno esplosiva, almeno apparentemente.
Andiamo ora a vedere cosa comporta questo per i 3 segni di Fuoco.

ARIETE


Una bella combinazione di pianeti apre il vostro anno.
Come prima cosa salta agli occhi nel vostro cielo il bel aspetto di trigono fra Urano e Mercurio. Entrambi i pianeti hanno un’influenza specifica sulle funzioni della mente; sarete più intuitivi del solito, molto attenti a quello che succede attorno e veloci nel cogliere al volo le opportunità che potrebbero presentarsi.
Il pensiero e’ positivo e costruttivo e vi permette di guardare in faccia la realta’ sostenendone l’impatto senza cercare scorciatoie ma sarete in grado di prendere decisioni e di assumervi responsabilita’.
A questo aggiungiamo che Urano torna in moto diretto proprio a cavallo nei primi giorni del nuovo anno e questo comporta una ripresa dell’energia libera e rinnovatrice del pianeta.
Il moto retrogrado, che e’ un moto apparente durante il quale sembra che i pianeti vadano all’indietro, rappresenta simbolicamente un blocco delle funzioni che il pianeta stesso rappresenta o comunque un momento in cui non riesce a esplicare al meglio la propria funzione.
Grazie alla ripresa del moto diretto coloro fra di voi che hanno vissuto una qualche forma di stagnazione in qualsiasi settore, o a livello personale, sentiranno ora la ripresa dello scorrere dell’energia, e riusciranno di nuovo a intravedere la strada maestra, proprio quella che conduce verso il successo in ogni iniziativa.
Urano resta ancora a farvi un po’ di compagnia, anche se durante il 2018 vi lascera’ per qualche mese, tra il 16 maggio e il 6 novembre, per fare una prima e veloce puntatina nel segno del Toro, dove entrera’ ufficialmente solamente il 7 marzo 2019 per restarci fino al 2026.
Il transito di Urano nel 2018 interesserà esclusivamente i nati alla fine della terza decade, esattamente i nati fra il 15 e il 20 aprile.
Vedrete cosi’ materializzarsi una serie di opportunità, a volte inaspettate e che andranno prese al volo, nei settori coinvolti dal transito .
Urano è un archetipo di rinnovamento e di libertà. La sua azione è quella di stravolgere situazioni di vita ormai stantie ed obsolete.
L’Ariete rappresenta l’inizio dell’anno astrologico, è un segno cardinale che sancisce l’esordio della stagione primaverile, il seme, il progetto, l’impulso a creare qualcosa di nuovo dopo la morte apparente dei mesi invernali. L’equinozio di primavera, a 0° dell’Ariete, segna il principio dello Zodiaco e il risveglio delle energie vitali che sonnecchiano sotto terra, il ritorno dell’attività nel grande ciclo della natura.
Simbolizza l’erompere dei germogli, che spaccano il suolo per emergere, la comparsa della nuova vegetazione, è il Fuoco creatore da cui tutto comincia.
Il suo attacco è brusco, impetuoso; infatti è un segno di leadership, di conquista, di esplorazione, di lotta ma al tempo stesso di ribellione verso lo status quo dominante.
Urano in astrologia è un archetipo che parla di cambiamenti e originalità, da sempre collegato alle rivoluzioni, ai terremoti, agli tsunami; infatti questo è il suo effetto nella psiche, distruggere vecchi schemi di pensiero, vecchie modalità di vita, modelli di relazione sorpassati per fare posto a nuove idee, visioni e prospettive.
Per capire dove avverrà la rivoluzione uraniana sarà necessario andare a cercare, nella carta del cielo natale individuale, in quale casa il pianeta si trova al momento del transito attuale e anche quali aspetti forma con il Sole o con gli altri pianeti personali.
E’ come un voce interiore, la voce di uno degli Dei che popolano il nostro cielo interiore, che spinge verso un mutamento della situazione di vita, che sembra starvi sempre più stretta
Urano rappresenta proprio questa parte di noi, rappresenta un principio “destabilizzante” che mina le basi delle nostre strutture in modo che qualcosa di nuovo possa nascere.
Il primo passo è quello di prestare attenzione a questa parte di noi che desidera cambiare, iniziare a esplorarla e a metterla alla prova, cominciando magari ad apportare alcune piccole innovazioni senza per forza buttare tutto all’aria e stravolgere la propria vita, come a volte accade durante un transito importante di Urano come lo e’ quello sul Sole di nascita .
Se, al contrario, non si e’ consapevoli dei cambiamenti che questa parte vorrebbe portare nella vita e non si prepara il terreno per accogliere il nuovo, l’energia rivoluzionaria del pianeta acquisterà sempre maggiore forza. Il risultato finale è che il desiderio di cambiamento esploderà in ogni caso, ma in maniera incontrollata, e si manifesterà in forme estreme, come spesso accade con Urano, tramite accadimenti o interventi esterni e anche attraverso incidenti o malattie.
Quando si reprimono le istanze uraniane, dentro di noi si formano le “Furie“, che non si placano fino a che non abbiamo “sacrificato” qualcosa al dio.
E qui vi invito a leggere il mito di Urano che e’ molto, molto parlante.
Con Urano sul proprio Sole, transito che avviene ogni 84 anni circa ( Urano impiega infatti questo arco di tempo per compiere un intero ciclo di rotazione nello zodiaco), al massimo una sola volta nella vita umana, si va inevitabilmente incontro verso “un nuovo inizio”. Durante la prima parte dell’anno, fino alla meta’ di maggio e nell’ultima parte del 2018, i nati fra il 15 e il 20 aprile interessati direttamente dal transito di Urano sul Sole natale o su altri punti sensibili del cielo natale, avranno la possibilita’ di realizzare cambiamenti e cogliere al volo opportunita’ impreviste, perche’ il pianeta rappresenta proprio il cambiamento inaspettato e imprevedibile.
Un altro transito che avra’ una considerevole influenza negli anni a venire e’ quello di Chirone, che al momento sta in bilico fra i due segni Pesci/Ariete.
Fra marzo e novembre Chirone si posizionera’ ai primi dell’Ariete. Sempre i nati fra il 15 e il 20 aprile sono coloro che avranno un primo assaggio di questo transito così profondo e trasformante.
Chirone, il guaritore-ferito, porta alla luce della coscienza solare le ferite del corpo, della psiche e dell’anima.
Chirone richiama l’approccio olistico alla medicina e appare spesso nei temi di coloro che lavorano nel mondo olistico e della medicina alternativa. Chirone in Ariete parla proprio di una leadership in questi settori.
Ma il guaritore-ferito dovra’ essere capace di guarire se’ stesso per poi arrivare, una volta attivato il guaritore interiore, a condividere queste sue scoperte, questi suoi talenti con gli altri.
Altro transito molto positivo sara’ per voi, dal 9 novembre in poi, quello di Giove nel segno del Sagittario, che invece per quasi tutto il 2018 transitera’ in Scorpione
In un’ottica generalista, Giove in Scorpione fino ai primi di novembre andra’ a toccare i valori della casa ottava, casa collegabile al segno dello Scorpione stesso, con simbologie legate a morte e rinascita, trasformazione, attivita’ collegate al mondo dell’occulto, del mistero ma anche della finanza e del denaro.
Poi con il passaggio in Sagittario, in trigono al vostro Sole o ad altri pianeti che avete in Ariete, la situazione migliora sensibilmente a tutti i livelli.
Giove porterà verso un’espansione sia individuale che professionale: maggiore forza, coraggio, fiducia, ottimismo, capacità di vedere lontano, socialità, convivialità, leggerezza e anche una certa dose di fortuna, il che non guasta mai.
Questo transito, che dura per tutto il 2019, se ben valorizzato, nel senso che non resterete chiusi in casa ad aspettare che la manna cada dal cielo o che la fortuna bussi alla vostra porta, potra’ offrire nuove possibilita’ di crescita, miglioramento ed espansione in tutti i settori della vostra vita.
L’effetto di un transito positivo di Giove e’ molto psicologico e mentale, vi dona quella marcia in piu’ e quella visione ottimista della vita che vi spinge a superare ogni ostacolo e ad aprire, o farvi aprire, qualsiasi porta, anche se attorno tutti dicono che non ce la potete fare. E’ un transito che premia i coraggiosi, chi rischia, e in questo voi non avete rivali.
Ma non dimentichiamo di certo Saturno che si posiziona ora in aspetto di quadratura al vostro segno, toccando in particolar modo tutti i nati della prima decade.
L’aspetto di quadratura non e’ certo fra i piu’ divertenti e facili.
Ma la funzione di Saturno e’ evolutiva e vi spingera’ sempre più verso la vostra natura essenziale, anche se in maniera non diretta, togliendo i vari strati di una personalità che non vi appartiene veramente. Saturno è privativo e porta con sé gli archetipi della autodisciplina, del sacrificio e della responsabilità. Durante i transiti disarmonici di Saturno e’ bene utilizzare al meglio le caratteristiche migliori del pianeta stesso, in questo caso disciplina e auto-disciplina, responsabilita’ e senso del dovere, capacita’ di programmazione, pazienza, impegno, a volte sacrificio.
La quadratura di Saturno potrebbe indicare che saranno necessari tempi lunghi di lavoro e impegni faticosi per raggiungere gli obiettivi prefissi. Ma questo non vi spaventa certo, negli ultimi anni avete costruito qualcosa di solido, acquisito esperienza e nuove competenze, tutte cose che ora tornano molto utili assieme a una buona dose di pazienza, determinazione, tenacia e lungimiranza.
Cosa non facile per voi, impetuoso segno di Fuoco, che vive alla giornata e che non si preoccupa troppo del futuro, grintoso e irruento, sicuramente poco paziente e per niente arrendevole.
Forse c’e’ una lezione da imparare in tutto questo, quella di ammorbidire la vostra natura piu’ selvaggia e anche un po ‘grossolana. Il segno dell’Ariete, come gia’ ampiamente ribadito, e’ un segno di leadership. Ma il potere va saputo gestire, non e’ piu’ tempo di usare il potere per manipolare o schiacciare gli altri, forse e’ finalmente arrivato il momento di usare il potere del cuore con tutto quello che ne consegue a livello umano, smettere quindi di competere e cominciare a collaborare.
Un posto particolare lo vorrei anche dare ai transiti di Marte, vostro pianeta governatore e della sua amica/nemica Venere.
Fra marzo e maggio, e ancora fra agosto e settembre, Marte transitera’ nel segno del Capricorno, in aspetto di quadratura al vostro Sole, transito che vi rendera’ particolarmente ambiziosi e desiderosi di raggiungere gli obiettivi prefissati.
In un certo qual modo sarete “implacabili”, disposti a tutto pur di ottenere cio’ per cui avete lavorato duramente in questi ultimi anni. Il Capricorno e Saturno aggiungeranno quella freddezza e anche una maggiore capacita’ di calcolare e programmare i vostri passi futuri.
L’aggressivita’ potrebbe essere tenuta maggiormente sotto controllo ma potrebbe anche trattarsi di una rabbia fredda che fatica ad esprimersi adeguatamente e quindi pericolosa.
E’ questa una combinazione che mette in gioco la severità, la rigidezza di Saturno e la forza aggressiva di Marte, il suo significato fondamentale è “ energia inibita“ ma può trasformarsi in “ energia disciplinata“. A volte si sperimenta un’intensa frustrazione, ti sembra di sbattere la testa contro un muro, come se qualunque cosa si faccia non funzioni. Altre volte invece ci si sente molto determinati e capaci di fare qualunque cosa, nonostante gli ostacoli, svolgendo una mole incredibile di lavoro.
Ripeto l’invito a utilizzare allora l’energia disciplinata e responsabile di Saturno per creare una struttura solida e che duri nel tempo, chiara e lineare, efficiente e organizzata.
Venere in questo 2018 vi sara’ particolarmente amica.
Dal 19 gennaio fino al 10 febbraio transitera’ nel segno dell’Acquario, che andra’ a sommarsi al transito positivo di Marte in Sagittario dal 26 gennaio in poi.
Marte e Venere che vanno d’amore e d’accordo, che si siedono allo stesso tavolo e se la godono, nel senso letterale del termine.
Sarà quindi un ottimo periodo per nuovi incontri d’amore o anche per ridare nuova linfa a quelle relazioni che ultimamente avevano subito forti vacillamenti.
Anche la vita sessuale ne trae vantaggio, con un eros intenso e passionale.
Se siete alla ricerca di una relazione stabile, con questa bella energia venusiana è molto probabile che lo incontriate proprio nei periodi sopra citati.
Abbiamo ancora un altro transito particolarmente lungo di Venere, fra agosto e settembre e ancora fra ottobre e dicembre, quando Venere transiterà nel segno opposto della Bilancia, che è proprio il segno significatore delle relazioni sentimentali, di quelle dove entrambi i partner sono disponibili per un impegno reciproco.
Se consideriamo che Giove in quel periodo sara’ gia’ in transito nel Sagittario, potremmo affermare che quello sara’ un momento decisivo per tutto quello che riguarda amore, sentimenti, relazioni stabili ma anche per tutte le questioni finanziarie ed economiche.
Se il 2018 comincia sotto una buona stella, l’anno si concludera’ sotto due buone stelle, di piu’ non si puo’ chiedere, ma solo ringraziare!

LEONE

L’anno si apre con un po’ di nervosismo dovuto all’aspetto dissonante di Marte e Giove entrambi nel segno dello Scorpione. L’energia combinata dei due pianeti vi dara’ una grossa spinta ma che potrebbe tradursi in conflitti e tensioni, se non consapevolmente e adeguatamente incanalata in attivita’ creative.
Invece Saturno, oramai nel segno del Capricorno dove restera’ per circa 2 anni, dona stabilità e rende parte integrante della vostra vita tutto quello che e’ stato iniziato negli ultimi 2 anni e mezzo o quello che ha resistito all’azione attenta e severa di revisione saturnina, almeno fino al prossimo aspetto di quadratura di Saturno che implica nuovamente una messa in discussione delle strutture erette.
Gli anni appena trascorsi sono stati molto costruttivi grazie all’azione di Saturno che ha dato concretezza all’azione rinnovatrice di Urano, coniugando con maestria futuro e passato.
In questo nuovo anno, se saprete mantenere le posizioni acquisite, vi attende un abbondante raccolto, sia a livello pratico che nelle situazioni personali, grazie alla maturità raggiunta e ad una nuova sicurezza nelle vostre possibilita’ e capacita’.
Saturno dal Capricorno si trova ora in posizione neutra e non influenzera’, se non in maniera molto generalista, i nati del segno transitando nella loro sesta casa, andando a toccare le tematiche del lavoro, della quotidianita’ e della salute.
Giove, il signore degli dei, sempre e comunque dispensatore di occasioni in vista di un continuo miglioramento, per quasi tutto il 2018, e’ posizionato in aspetto disarmonico di quadratura nel segno dello Scorpione.
Durante l’anno in corso saranno soprattutto la seconda e la terza decade del segno ad essere interessate da questo transito di Giove, mentre la prima decade e’ stata toccata da questo transito negli ultimi due mesi del 2017.
Quindi dovrete confrontarvi per quasi tutto l’anno con gli effetti della quadratura di Giove al vostro Sole. Come gia’ alcuni di voi sapranno, Giove ha una funzione espansiva. Questo significa che , nel bene e nel male, espande e amplifica tutto quello che tocca. E’ una sorta di re Mida, ma non tutto quello con cui viene a contatto si trasforma in oro, alcune volte semplicemente fa da cassa di risonanza per quello che gia’ esiste nella vita delle persone interessate dal transito.
Giove e’ comunque considerato, astrologicamente parlando, il pianeta piu’ benevolo dello zodiaco, apportatore di ricchezza, successo, fama e fortuna.
Naturalmente con un aspetto dissonante la musica cambia, non abbiamo solo il Giove benefattore universale ma dovremo confrontarci con un’energia che tende all’esagerazione, all’esasperazione di qualsiasi situazione sulla quale si innesti il transito.
L’effetto del signore dell’Olimpo e’ molto psicologico, ci fa vedere tutto con ottimismo e grande fiducia, ci fa sentire protetti e baciati dalla buona sorte, che la vita ci sorride e sempre ci sorridera’. Probabilmente la buona nomea di Giove e’ dovuta al fatto che una persona dotata di un attitudine positiva e fiduciosa nei confronti della vita e delle persone stesse, risulta essere maggiormente gradita di una che vede sempre tutto nero e che si aspetta solo catastrofi, attirando quindi nella sua vita elementi poco graditi.
L’effetto negativo di un transito di questo tipo e’ proprio legato, per assurdo, proprio a questa eccessiva, e non realistica, positivita’.
Si tende allora a fare il passo piu’ lungo della gamba, soprattutto a livello economico-finanziario; quindi si potrebbero spendere soldi, che non erano stati preventivati, per comprare cose che poi risulteranno inutili oppure per sanare debiti, magari neanche nostri; o ancora le entrate non saranno della entita’ prevista e quindi ci potrebbero essere delle difficolta’ a onorare i propri debiti o al contrario a riscuotere i propri crediti.
Inoltre durante questo transito gli effetti dell’azione gioviana risentira’ anche del moto retrogrado del pianeta, tra marzo e luglio, che potrebbe riportare a galla situazioni ancora non risolte. Di che tipo saranno queste situazioni e quali settori coinvolgeranno lo si potra’ dedurre solo da una lettura individuale del proprio tema natale di nascita.
Come ho gia’ detto prima questo transito coinvolge la seconda e la terza decade del segno.
Ma i nati alla fine del segno, quindi fra il 17 e il 23 agosto, avranno un asso nella manica, rappresentato dal trigono di Urano agli ultimi gradi dell’Ariete, che servirà da sprone e che potra’ infondere loro una buona dose di coraggio, di forza d’animo e voglia di andare decisamente controcorrente, percorrendo a testa alta la strada scelta per la propria evoluzione e miglioramento.
Il consiglio e’ di sfruttare appieno questi periodi per realizzare quei progetti che ancora non sono stati portati a compimento.
Un altra buona notizia e’ che verso la fine del 2018, ed esattamente il giorno 9 novembre , Giove cambiera’ segno, tornando trionfalmente dopo 12 anni nella sua casa madre, il domicilio primario in Sagittario. E quando un pianeta si trova nel suo domicilio la sua influenza raggiunge il massimo livello possibile.
Ma gli effetti positivi sia pratici che psicologici del trigono di Giove dal Sagittario saranno piu’ evidenti nel 2019.
Mentre da maggio in poi, esattamente dal 16 maggio al 6 novembre, saranno i nati ai primi gradi del Leone, esattamente fra il 23 e il 28 luglio, a subire gli effetti della quadratura che Urano forma transitando ai primi gradi del Toro.
Il 7 novembre Urano, in moto retrogrado, rientra in Ariete, sugli ultimi gradi, dove restera’ fino al 6 marzo 2019, formando di nuovo un eccitante trigono per i nati negli ultimi giorni di agosto, fra il il 17 e il 23 agosto.
Ripeto a questi nati l’invito ad approfittare dell’energia entusiasta e piena di vitalita’ del pianeta in trigono al vostro Sole per portare a compimento progetti o attuare quei cambiamenti necessari che assecondano l’energia rinnovatrice di Urano.
Parliamo invece della quadratura di Urano al vostro segno, che vi accompagnera’ fino al 2025. Per favore non spaventatevi, certamente Urano non e’ un pianeta facile da gestire, le sue energie sono dirompenti, fuori dal comune!
L’archetipo di Urano parla di rivoluzione, terremoti, cambiamenti radicali ma anche di originalita’, creativita’, anticonformismo, a volte vera e propria genialita’, invenzioni, una visione umanitaria e progressista del futuro.
La quadratura di Urano non tocca tutti i nati del segno allo stesso tempo, ma piano piano durante questi anni li coinvolgera’ tutti. E Urano e’ sinonimo sempre e comunque di “nuovi inizi”.
Nel 2018, ripeto, andra’ a toccare da maggio a novembre i nati ai primi gradi del segno, esattamente dal 23 al 28 luglio.
Se non siete soddisfatti di quello che fate, o di quello che avete raggiunto finora, anche se e’ qualcosa che avete fortemente desiderato, con questo transito e’ molto probabile che cambiate ancora e radicalmente vita, casa, lavoro, relazioni di amore e amicizia, progetti.
Un transito di Urano, soprattutto dissonante, è come la voce del Sé interiore, quella parte di noi che ha chiara la direzione da prendere e i cambiamenti necessari per intraprendere un cammino evolutivo.
I transiti di Urano attivano quella parte di noi che ha bisogno di rinnovamento, di movimento, di mutamento. Se si è ignorata troppo a lungo la voce del dio, durante questo transito è praticamente impossibile restare fermi, statici e immutabili sulle proprie posizioni, sia nel lavoro che nei rapporti interpersonali. Qualcosa in profondità si agita e chiede prepotentemente di essere ascoltato; se siamo proprio, totalmente, sordi a questo richiamo ancestrale accadrà sicuramente qualcosa all’esterno che porterà quel rinnovamento che la situazione richiede, anche contro la nostra volontà. Alla fine la responsabilità di quello che ci succede è sempre e solo nostra, sia che lo scegliamo consapevolmente oppure che siamo vittime inconsapevoli di avvenimenti apparentemente al di fuori del nostro controllo.
Anche per voi ritengo importante parlare dei transiti di Marte che oltre ad avervi un po’ innervosito a gennaio transitando in Scorpione, dal 17 maggio dara’ vita a un lungo anello di sosta nel segno opposto dell’Acquario, con una piccola pausa fra meta’ agosto e meta’ settembre. Uscira’ definitivamente dall’aspetto di opposizione solo il 16 di novembre, quindi un transito relativamente lungo e di cui bisogna tenere conto.
L’energia di Marte, se non diretta e incanalata in maniera creativa, può diventare molto distruttiva e spesso auto-distruttiva.
Nella simbologia astrologica Marte al positivo rappresenta l’autorevolezza, l’energia necessaria all’azione, l’audacia, la passione, la creatività, la sessualità. Un Marte ben aspettato è indice di spirito di iniziativa, di coraggio ed entusiasmo, capacità di comando e reazioni immediate dirette verso uno scopo preciso, specie nei momenti critici. Insomma capacità da leader, da capo!
Diversamente, se mal aspettato, come puo’ esserlo durante un aspetto di opposizione, si trasforma nell’Ares greco, una potente forza distruttrice e auto-distruttrice, che porta con sé violenza, sete di dominio, crudeltà e sadismo.
Quando non trova altre vie di uscita l’energia potente di Marte aggredisce il corpo e moltissime sono le malattie psicosomatiche che derivano da una cattiva gestione delle propria rabbia negata, che scaricandosi sugli organi interni, oppure sulla pelle, può generare tutta una serie di disturbi.
Per scaricare l’energia marziana senza farsi del male si può ricorrere all’utilizzo dei suoi simbolismi in positivo: ad esempio fare dell’attività fisica o delle terapie di rilascio emozionale oppure compiere sforzi lavorativi o ancora un’intensa attività erotica per incanalare questa energia aggressiva e trasformarla in energia assertiva e costruttiva.
Sarà importante anche focalizzarsi su precisi obiettivi, che non ricalchino però i desideri dell’ego, ma qualcosa di più profondo, che viene dalla vostra Anima.
E’ anche possibile incanalare tutta questa energia – perche’ alla fine di un eccesso energetico si sta parlando – in opere compassionevoli, a favore di persone in difficolta’ senza aspettarsi nulla in cambio.
Quindi un anno altalenante, con alti e bassi, momenti super energetici e momenti un po’ tristi, momenti di grande entusiasmo alternati a qualche arrabbiatura e nervosismo; dovrete tirare fuori tutto il vostro coraggio e servirvi della vostra audacia in questo 2018 che vi vedra’ arrivare alla fine forse un po’ stanchi ma soddisfatti, perché quello che avrete ottenuto lo avrete conquistato da soli e sara’ il frutto della vostra determinazione, del vostro lavoro e impegno.

SAGITTARIO


Inizio d’anno lucidissimo, spensierato e di grande mobilità in tutti i sensi, con Mercurio che transita nel vostro segno fino a metà gennaio. Ottimo per viaggiare, per ogni tipo di scambio e di comunicazione. Da fine gennaio fino al 29 marzo, con Marte nel segno, il livello della vostra energia subirà un incremento, il vostro fuoco invernale diventerà scoppiettante e coinvolgente, un vero vulcano di simpatia e socialità, sempre più indipendenti, coinvolgenti ed entusiasti.
Anche Venere sarà quasi sempre favorevole al vostro segno per tutto il 2018.
Detto questo passiamo ai grandi temi dell’anno in corso.
Saturno il 21 dicembre 2017 ha abbandonato il vostro segno e il prossimo incontro con il pianeta avverra’ solo fra 29 anni, circa.
E’ tempo di bilanci, di nuove situazioni di vita, che hanno ora la possibilita’ di svilupparsi, di intravedere nuove prospettive e visioni del futuro.
Saturno in Sagittario negli ultimi 2 anni e mezzo ha messo alla prova la tenuta delle vostre strutture di vita, relazioni, casa, lavoro, soldi, salute. Moltissimi di voi hanno dovuto arrendersi al flusso della vita che li portati dove era necessario andare, anche contro la loro volonta’ cosciente; ci sono stati sicuramente grandi cambiamenti, forse anche qualche momento di disorientamento e di panico per il fatto di non sapere dove si stesse andando, in quale direzione vi stesse spingendo il vento del cambiamento.
Saturno con la sua falce ( nell’antica iconografia veniva rappresentato come uno scheletro con la falce appunto…vi ricorda qualcosa ??) ha tagliato i rami secchi e non piu’ produttivi della vostra vita e delle vostre relazioni, sia di amore che di amicizia.
A livello lavorativo-professionale ha probabilmente evidenziato il settore maggiormente adatto a voi e alle vostre capacita’, e vi ha sicuramente aiutato a far emergere quei talenti inespressi che vi portate dietro da sempre ma che non avete avuto il coraggio di esprimere creativamente nel mondo. E’ come la mano del fato, della sorte, o del karma se preferite, una mano inesorabile che spinge verso la realizzazione di un destino piu’ alto e in sintonia con le aspirazioni profonde della vostra Anima.
Il simbolo del Sagittario, il centauro metà cavallo e metà uomo, ben definisce la natura intrinseca dei nati sotto questo segno: la parte animale impedisce al divino di penetrare e l’individuo deve lottare per la sua affermazione spirituale; la freccia invece indica lo slancio verso gli immensi spazi che si vogliono conquistare. Quindi un conflitto di base che coinvolge tutti i nati sotto il segno del Sagittario, che ne siano consapevoli o no.
Il Sagittario vorrebbe superare e trascendere le limitazioni e le necessita’ terrene, aspirando a mete difficilmente raggiungibili, vorrebbe volare piu’ in alto di quanto gli consentano le leggi della natura; e questo gli causa talvolta una profonda amarezza, il senso, appunto, di una ferita incurabile: al di sotto dell’apparente ottimismo del segno si celano spesso tristezza e depressione.
Saturno vi ha condotto verso questa trascendenza, oltre le limitazioni del corpo e della mente, che sono di ostacolo a questa ascesa. La vostra freccia ora e’ puntata verso un obiettivo ben preciso, la vostra realizzazione in questo mondo, sia materiale che spirituale.
Voglio dire a tutti i Sagittari che ancora non se ne sono resi conto, che la vostra parte divina e’ ora molto attiva, il bisogno di ritornare alla sorgente originaria e’ sempre piu’ presente, complici anche i transiti di Nettuno e Chirone dal segno dei Pesci.
E questo vostro anelito religioso, o ancor meglio spirituale, verra’ ancora piu’ esaltato quando Giove, vostro pianeta governatore e signore degli dei, tornera’ nel segno verso la fine del 2018.
Si puo’ affermare che questo 2018 sara’ per voi una specie di piattaforma di lancio, ancora in fase preparatoria, per la grande realizzazione che vi attende nel 2019 e negli anni a venire.
Nel frattempo Giove, per quasi tutto l’anno, transitera’ nel segno dello Scorpione, segno d’ombra ma anche cosi’ simile a voi, pur nella sua unicita’.
Ma tornando a Saturno, potrebbe interessare ancora, soprattutto a gennaio e fra luglio e ottobre quando sara’ in moto retrogrado, i nati agli ultimi gradi del segno.
Quindi, Sagittari nati fra il 20 e il 22 dicembre, non stupitevi se un qualche strale dell’energia seria e responsabile di Saturno colorera’ ancora’ le vostre giornate.
La leggerezza, l’ottimismo, la fiducia e l’allegria che contraddistinguono questo segno piano piano tornera’ a farsi sentire, ritornerete a guardare con occhi innocenti e un po’ stupefatti il mondo che vi circonda, poco pratici ma molto idealisti.
Per tutti i nati Saturno andra’ a interessare, sempre in tema di previsioni generaliste, la seconda casa, casa collegata ai guadagni, al denaro ma anche alle risorse interiori.
Considerando che anche Plutone, il dio delle ricchezze sotterranee, sta transitando nella vostra seconda casa ( ripeto: sto parlando a livello generale ) quest’anno e negli anni a venire non mi stupirebbe il fatto che molti di voi vedano moltiplicarsi i loro guadagni o comunque tenderanno a darsi maggior merito e, aumentando la loro autostima, anche il senso di valore di se’ verra’ amplificato con una ricaduta positiva sulla situazione finanziaria.
Urano, ancora in trigono fino al 15 maggio eppoi nuovamente dal 8 novembre in avanti, sara’ particolarmente attivo per i nati della terza decade, esattamente per i nati dal 17 al 21 dicembre. Nuove occasioni, opportunita’, risvegli e visione “altra” della vita in generale.
Anche per voi, come il vostro amico Leone, il consiglio e’ di sfruttare appieno gli ultimi strali dell’energia libera, originale, creativa e rinnovatrice di Urano, portando a compimento nuovi progetti sia di vita che di lavoro.
Nettuno, sempre in quadratura dai Pesci, simbolo di compassione, amore ed empatia, assieme a Chirone, ci racconta ancora di un periodo in cui una profonda guarigione del cuore e’ possibile; Chirone, simbolo del guaritore-ferito, è l’archetipo di colui che, costretto dagli eventi a guarire se stesso, dovra’ a sua volta condividere questa conoscenza ed esperienza con i suoi simili.
Chirone dissonante porta alla luce antiche ferite nel corpo e nella psiche; può essere questa una grossa opportunità di guarigione. Ma sicuramente la sofferenza fa parte del processo stesso, non c’è modo di evitarla.
Oltre a donarvi questa connotazione mistica-religiosa, con Nettuno in quadratura si corre anche il rischio di vivere in uno stato di confusione, perdendosi in illusioni, sogni impossibili. Il contatto con la realtà materiale diviene più labile, quasi invisibile, non si sa più cosa è reale e cosa no. Nettuno dissonante nei soggetti più fragili può provocare paure, ansie, fobie.
O semplicemente ci fa dimenticare un appuntamento importante oppure sbagliare il luogo o la data, ci fa prendere un treno sbagliato e così via.
Quando Nettuno transita in aspetto, positivo o negativo che sia, col Sole di nascita dissolve i confini dell’io, dell’identità con tutte le conseguenze del caso.
I transiti negativi di Nettuno sul Sole minacciano la sicurezza, la lucidità e la forza e possono paralizzare il nostro vecchio sé e i nostri consueti comportamenti. Ma questo accade perché c’è qualcosa di vecchio che deve morire per permettere a una nuova realtà di emergere e a noi di rigenerarci su nuove basi. Forse comprendere questo non potrà metterci al riparo da delusioni, disinganni e frustrazioni, ma può aiutarci a scoprire un senso in ciò che stiamo attraversando.
Cooperare con l’effetto dissolvente di Nettuno significa anche morire in relazione a ciò che conoscevamo di noi stessi, così da far emergere un nuovo senso di identità.
Il transito di quadratura al Sole coinvolge ora i nati della seconda decade, esattamente i nati fra il 4 e il 7 dicembre.
L’accresciuta empatia e sensibilità può portare a dedicarsi ad attività nei confronti di persone in difficoltà, di cura e aiuto. Questo potrebbe essere un modo molto positivo di utilizzare le energie di questo transito neutralizzando, con la devozione e l’impegno verso qualcosa di più grande, le energie disarmoniche in atto.
Parliamo ora del vostro grande alleato, Giove, che fino a novembre transitera’ nel potente segno dello Scorpione.
Questo transito acuira’ l’attrazione verso la magia e il mistero, considerando anche il concomitante transito di Nettuno dai Pesci. Sarà qualcosa di positivo per gli amici Sagittario, sempre così attivi e impegnati a fare progetti per il futuro.
Sarà un transito di approfondimento, che li porterà maggiormente a contatto con le emozioni, con i sentimenti e con la parte più profonda della personalità, anche con alcune parti ombra di cui ancora non sono consapevoli. Verrà anche messo in rilievo il rapporto del nati del segno con il potere in tutte le sue forme.
Ma, ciliegina sulla torta, il momento piu’ energizzante ed esaltante per voi sara’ quando Giove transitera’ in Sagittario, esattamente dal 9 novembre 2018 fino al 2 dicembre 2019. Dopo dodici anni passati a bighellonare per lo zodiaco, il pianeta della fortuna e dell’espansione tocchera’ per primi i nati della prima decade, che avranno la grande opportunita’ di sperimentare sulla loro pelle il ritorno di Giove nel segno gia’ alla fine di questo 2018. Questo transito, il grande ritorno di Giove nella sua sede primaria, viene considerato un evento estremamente benefico e fortunato per chi lo sperimenta.
Provate a pensare a quello che successe all’incirca 12 anni fa, quali erano allora le circostanze della vostra vita e quali sono stati, se ci sono stati, gli effetti positivi di questo transito. Cosa ha portato? Amore? Fortuna? Soldi? Divertimento?
Oppure niente di tutto questo e’ accaduto, almeno apparentemente…..
Come ho gia’ detto prima, quando un pianeta si trova nel suo domicilio primario l’energia fluisce in maniera particolarmente facile e senza alcun intoppo, salvo aspetti difficili presenti nel tema di nascita.
Inoltre le congiunzioni di Giove con il Sole natale sono considerate particolarmente positive, sommiamo dunque i due effetti e avremo una combinazione particolarmente vitale e molto fortunata.
I transiti sul Sole vanno a toccare tutti gli ambiti della nostra esistenza, ma influiscono particolarmente sul rapporto con il maschile. Il Sole rappresenta il padre o il marito per le donne, gli uomini in generale, quindi un aspetto favorevole tocca tutte queste relazioni in maniera positiva. Naturalmente se ci sono problemi preesistenti, questi verranno enfatizzati, messi maggiormente in rilievo. Come già accennato sopra, la funzione di Giove è quella di espandere quello che già c’è oppure non c’è, mettendo in evidenza la mancanza. In generale è considerato un momento molto piacevole della vita, in cui viene voglia di prendersela assai comoda e di godere appieno dei doni dell‘esistenza, facendo il minimo sforzo possibile. Al contrario è un periodo assai favorevole per l’azione, per muoversi, per fare nuove esperienze e cominciare a darsi da fare in differenti campi della vita, espandendosi oltre il proprio mondo conosciuto. Anche il potenziale creativo è al massimo e ci permette di far cose di solito difficili per noi.
Giove in Sagittario porta con se’ il dono dell’ottimismo, di una visione aperta e serena della vita, della fiducia in qualcosa di piu’ grande, del desiderio di migliorarsi e di espandersi, della gioia di vivere.
Simboleggia l’armonia interiore che predispone a essere gentili e calorosi verso gli altri. Può rappresentare un periodo in cui si ottengono grandi soddisfazioni, riconoscimenti sul lavoro da parte dei superiori e rapporti facili con i colleghi. Per chi ha un’attività in proprio il transito spesso rappresenta l’opportunità di espanderla.
Il passaggio di Giove sul Sole natale segna l’inizio di un nuovo ciclo di dodici anni nella vita. E’ un buon momento per dare il via a progetti futuri, per allargare la sfera di attivita’ e acquisire esperienza. L’importante e’ non esagerare, perche’ l’azione espansiva di Giove unita al fuoco ardente del Sole puo’ portare a fare progetti troppo grandiosi e poco realizzabili.
Restate coi piedi per terra ma con lo sguardo rivolto al cielo e nessuno vi potra’ fermare!

Buon Natale da Samapatt

Trovi i contatti di Samapatt nella pagina del sito: NOI DONNE