previsioni dalle stelle -SEGNI D’ACQUA- con Samapatt Eliana Toschi

Elemento Acqua

previsioni astrologiche 2018 a cura di Samapatt

Coloro la cui carta natale è fortemente dominata dall’elemento Acqua, si rendono conto fin da subito che la loro vita è influenzata da fattori misteriosi e intangibili. Costoro sono maggiormente in contatto con le emozioni, i sentimenti, in sintonia con sfumature e dimensioni esistenziali ed energetiche che spesso gli altri non percepiscono.
L’Acqua non ha una forma propria e solidità; è perciò felice quando la sua fluidità è incanalata e riceve una forma, dalla Terra ad esempio. Detesta le persone con personalità forti e rumorose, come quelle con dominanti di Fuoco o di Aria.
Questo perché dentro sono sempre scossi da tempeste emozionali continue e correnti sotterranee.
La loro sensibilità e vulnerabilità è così grande che le loro reazioni emotive possono essere incontrollate e devono essere incanalate per non diventare autodistruttive. Ma questo non significa che sono deboli, l’Acqua ha una forza tremenda e un potere di penetrazione enorme, specialmente nel lungo periodo.
Nel 2018 l’elemento Acqua sarà molto attivo e presente, considerando la presenza sia di Nettuno che di Chirone in Pesci e il transito di Giove in Scorpione, che andrà a formare un bel trigono fra i due segni d’Acqua.
Giove amplificherà le esigenze di Nettuno e di Chirone e, considerando la natura similare dei tre pianeti, andrà a portare una ventata di grande spiritualità e intensità di emozioni e sentimenti.

CANCRO


Cari amici la vostra situazione astrologica e’ alquanto complessa e variegata.
Prima di tutto l’arrivo di Saturno nel segno opposto ma complementare del Capricorno, dove restera’ fino al 17 dicembre 2020.
Saturno porta con sé gli archetipi dell’impegno, della disciplina o auto – disciplina, della determinazione, della responsabilita’.
Anche per voi vale la stessa “regola” di cui ho parlato sopra: andate indietro con la memoria per vedere cosa accadde tra il 1988 ed il 1991- che sono gli anni in cui Saturno si trovava esattamente dove e’ ora, in Capricorno -per vedere in quali campi della vostra vita l’opposizione di Saturno al Sole di nascita – o ad altri pianeti presenti nel segno del Cancro – trovo’ un terreno fertile di sviluppo sia nel bene che nel male. Probabilmente ci saranno delle analogie e delle situazioni similari, ma ricordate sempre che voi nel frattempo siete cresciuti e sicuramente anche evoluti, e questa volta sarete in grado di vivere le situazioni critiche, o di cambiamento, con un’attitudine completamente diversa da allora.
Naturalmente non tutti i nati saranno interessati subito dall’opposizione; nel 2018 questo passaggio interessera’ soprattutto i nati della prima decade
In generale un’opposizione di Saturno al Sole di nascita determina il dispiegarsi di un periodo di grande scoraggiamento, di bassa energia vitale dove ci si sente incapaci di affrontare le avversità che possono provenire da varie fonti, innanzitutto le problematiche che arrivano da altre persone, specialmente datori di lavoro o superiori o altri personaggi che detengono il potere. Può anche rispecchiare una problematica con il padre-Saturno, così come difficili possono risultare tutti i rapporti con gli uomini in generale.
Accade spesso durante questo transito che ci si senta improvvisamente vecchi, a volte stanchi di vivere. L’energia di Saturno deprime la vitalità e l’entusiasmo solare, sembra che tutto il peso del mondo ricada sulle nostre spalle. Possiamo anche sentirci intrappolati in una relazione che limita la nostra libertà e spesso il transito determina la fine di tale rapporto.
Per un uomo mette in evidenza la poca stima e sfiducia che ha in se stesso; per una donna rappresenta il periodo pesante che sta vivendo con la figura maschile. Un tipico effetto di questo transito è quello di rimanere “soli”, con tutto quello che ne consegue.
L’opposizione al Sole natale e’ la fine di un ciclo. Puo’ rappresentare dunque un momento di crisi e cambiamento che mette in discussione le strutture della vita realizzate negli ultimi 14/15 anni: prima di tutto l’identita’, l’Io sono, con cui siamo tutti identificati; poi le strutture quali il lavoro o la professione, le relazioni; per alcuni un’opposizione di Saturno potrebbe andare a toccare il settore della salute ma questo e’ possibile vederlo solo con un’analisi personalizzata del cielo natale.
Mentre un’opposizione alla Luna, vostro pianeta governatore, va a toccare settori piu’ intimi e personali quali la famiglia, specialmente quella di origine, e il rapporto con i genitori oppure le scelte riguardanti la casa e il luogo dove vivere.
Saturno, come si vede dall’iconografia classica, e’ il lugubre signore con la falce che taglia
via, impietoso, i rami secchi per permettere a nuovi germogli di sbocciare e fiorire in un secondo tempo.
E cosi’ via a seconda di quali pianeti avete in Cancro; anche un’opposizione all’Ascendente o al Medio Cielo e’ molto parlante, potrebbe veramente determinare cambiamenti radicali nelle attivita’ e nelle condizioni attuali di vita.
Vorrei ora parlare di altri due transiti, alquanto significativi, che vi stanno interessando ormai da un po’ di tempo.
Infatti il segno del Cancro negli ultimi anni si e’ trovato al centro di una grande configurazione astrale, denominata Grande Croce Cardinale, formatasi per la prima volta nel 2010, che si e’ sciolta definitivamente proprio nel 2017 e che e’ stata foriera di grandi turbamenti, precarieta’ e insicurezza non solo nella vita di tutti i nati dei segni coinvolti, ma anche a livello collettivo e mondiale. Le forze interessate nell’aspetto a forma di croce interferiscono le une con le altre, quindi le modalita’ di espressione delle energie dei pianeti coinvolti possono diventare alquanto brusche, a volte violente, come nel caso di Plutone, che fa tremare anche le fondamenta piu’ solide, e Urano, il rivoluzionario, che ci invita ad una presa di coscienza e ribellione individuale.
Plutone si trova ormai da qualche anno in aspetto di opposizione dal Capricorno, esattamente da dicembre 2008, e ci resterà fino al 2024. Questo aspetto quest’anno interessa solo i nati a cavallo fra la seconda e la terza decade.
L’opposizione del pianeta della morte e della rinascita, della trasformazione, al vostro Sole natale altera radicalmente il senso di identità; non si potrà più fare affidamento sul vecchio io e sui vecchi modi di essere, di pensare, di agire, ma occorrerà abbandonare o modificare aspetti falsi e superati della personalità. Sia per gli uomini che per le donne, il rapporto con il padre assumerà un’importanza fondamentale. Soprattutto per le donne, potrebbe mettere in evidenza difficoltà o cambiamenti che coinvolgono gli uomini chiave della propria vita, padre o marito. Infatti questo transito indica una revisione del rapporto prima di tutto con l’immagine paterna interiore e, di conseguenza, con l’archetipo maschile in generale, quindi con l’autorità con cui potreste entrare in serio conflitto sia che si tratti del datore di lavoro o di un tutore della legge o di qualsiasi altra persona che per voi incarni questo archetipo.
L’opposizione di Plutone, che quest’anno interessa principalmente i nati nei giorni compresi fra10 e 15 luglio, mette in primo piano o fa venire alla luce le ambizioni nascoste, soffocate. Per qualcuno potrebbe essere il momento di confrontarsi con le tematiche dell’uso/abuso del potere, non solo a livello lavorativo ma anche nella vita sociale e di relazione.
Considerando che Plutone impiega circa 250 anni per attraversare tutto lo zodiaco, potete ben capire come questo sia un transito raro e fondamentale.
Significa anche che non tutti i segni zodiacali vengono ad essere interessati da un transito come questo nell’arco di una sola vita. Questo è un transito di “morte dell’Io“; dopo un simile evento radicale non sarete più gli stessi di prima perché questo cambierà irreversibilmente il vostro senso di identità e tutto quello che ne consegue a livello di relazioni, affetti, professione e modo di interpretare il mondo che vi circonda.
E non ci dimentichiamo certo di Urano in Ariete, anche lui in aspetto dissonante di quadratura al vostro Sole natale ormai dal 2011. Urano non ama lo status quo, è originale, anticonformista e innovativo; al contrario è alquanto turbolento e catalizzatore di cambiamenti. La quadratura è un aspetto di grande tensione, dove si crea una frizione energetica e il dialogo fra i pianeti coinvolti sembra essere ostacolato, i quali non collaborano ma al contrario sono in costante conflitto fra di loro. Questo può significare che da una parte sentirete una voglia incredibile, una spinta interiore al rinnovamento – Urano – o almeno a cambiare quegli aspetti della vostra vita che chiaramente non funzionano più, mentre dall’altra vi potreste trovare di fronte a ostacoli e impedimenti che a volte vi parranno insormontabili. Urano, il grande ribelle dello zodiaco, porta con sé gli archetipi del rinnovamento, del cambiamento. Si possono trovare due tipi diversi di Cancro: uno è propenso per la vita stabile, sedentaria, è attaccato alla casa, alle realtà materiali, tranquillo, semplice essere familiare; l’altro è dominato da uno spirito errabondo, attratto dalla vita movimentata, lunatico, poco pratico, con la tendenza a cambiare sempre casa e lavoro.
Gli amici del Cancro più vagabondi sentiranno il richiamo della voce interiore che li spinge ancora a cambiare, impegnati nella ricerca di quel “qualcosa”, indefinibile, che li porta a muoversi verso mete sconosciute. Gli amici più sedentari si sentiranno comunque nervosi e sotto pressione.
Urano in Ariete mettera’ i nati Cancro nella condizione di dover affrontare la loro parte autoritaria, forse dittatoriale, che ben nascondono sotto una facciata angelica; anche il rapporto con la propria parte maschile sia per gli uomini che per le donne.
Questo transito nel 2018 interessera’ solamente i nati agli ultimi gradi del segno, fra il 17 e il 22 luglio.
Ma non ci sono solamente transiti dissonanti per voi!
Cominciando da Urano stesso che fra il 16 maggio e il 6 novembre compie una veloce capatina nel segno amico del Toro, formano un fortificante trigono con i nati fra il 22 e il 26 giugno, rendendo maggiormente stabili situazioni non del tutto chiare e definite nei settori del lavoro e delle relazioni affettive.
Poi ancora, Giove transita nel segno amico dello Scorpione, formando un bel trigono d’Acqua assieme a Nettuno e Chirone, dai Pesci.
Grazie a questi transiti armoniosi la situazione tendera’ verso una maggiore stabilita’, al recupero della normalita’, della routine quotidiana e questo andra’ sicuramente a influire sul vostro umore e, di conseguenza, sulla vostra vita sentimentale. Vi sentirete piu’ aperti, disponibili, ricettivi e sensibili, anche con una ritrovata voglia di amare, condividere e celebrare assieme agli altri.
L’energia dolce, rilassante, rinfrescante e curativa dell’Acqua, il vostro elemento, sarà di grande sostegno in questa situazione planetaria così nervosa e altalenante.
Dunque per tutto il 2018, almeno fino al 8 novembre, Giove sara’ sempre al vostro fianco esaltando le vostre qualita’ migliori di sensibilita’, creativita’, dolcezza e amorevolezza, accompagnato da Nettuno e, in parte, da Chirone in trigono.
Nettuno interessa nel 2018 i nati agli inizi della seconda decade, esattamente fra il 3 e il 9 luglio, mentre Chirone tutti quelli agli ultimi gradi della terza, nati fra il 17 e il 22 luglio.
Chirone passera’ temporaneamente, dal 19 aprile al 25 settembre, nel segno dell’Ariete formando un aspetto disarmonico di quadratura con i nati ai primi gradi del vostro segno, esattamente fra il 22 e il 26 giugno.
Come molti sanno la quadratura e’ un aspetto portatore di tensione, attriti e conflitti.
Chiorne, il guaritore-ferito, in quadratura al Sole natale potrebbe portare alla luce antiche ferite che chiedono ora di essere sanate. Ma per vedere piu’ profondamente dove si innesta il transito, in quali settori della vostra vita o della vostra psiche, lo si puo’ capire solo da una lettura della carta natale individuale.
Lo scenario in cui vi ritroverete in questo nuovo anno è veramente ricco e complesso: oltre agli aspetti provocatori di Plutone e Saturno dal Capricorno e di quadratura con Urano dall’Ariete, seppur con una veloce e stabilizzante visitina in Toro, dobbiamo tenere bene in conto dei trigoni di Nettuno, Giove e Chirone, pur con una breve e nervosa sosta in Ariete, negli altri due segni di Acqua.
Sicuramente i vecchi schemi di pensiero non sopravviveranno a tutto questo movimento planetario, a questi cambi dei pianeti nei segni, a questo andare avanti e indietro proprio come fa l’animale che vi rappresenta, il granchio. Oramai questo e’ assodato, forse l’unico punto fermo della vostra vita: che sara’ assolutamente indispensabile cambiare i vecchi punti di vista e le modalita’ di pensiero e di azione obsolete e inconcludenti ma, al tempo stesso, si potranno presentare occasioni inaspettate e fortunate nei settori coinvolti dagli aspetti armonici di Giove, in special modo nel periodo in cui Urano sara’ in transito favorevole dal Toro ( e di nuovo qui vi invito ad andare a vedere nello specifico quali sono i settori coinvolti e gli aspetti con i pianeti natali! ).

SCORPIONE


Quest’anno, in teoria, voi siete il segno piu’ fortunato della zodiaco, con Giove nel segno, archetipo di fortuna ed espansione, oltre a tutti gli altri dei, Plutone, Saturno, Nettuno e Chirone, che transitano in segni amici.
Dico in teoria perche’ i transiti di per se’ non fanno miracoli; dipende sempre su quale situazione si innestano e anche un transito del fortunatissimo Giove a volte puo’ rivelarsi inconcludente e deludente se non utilizzato nella giusta maniera.
Durante i transiti dei pianeti lenti per ottenere il massimo bisogna attenersi alla regola
di valorizzare al meglio le energie positive del pianeta stesso per controbilanciare un possibile effetto negativo; ad esempio durante un transito difficile di Saturno essere il piu’ possibile disciplinati, organizzati e responsabili o nel caso di Giove essere consapevoli del limite senza cadere in eccessi auto – distruttivi.
Ma la chiave di svolta sta nella consapevolezza individuale a cui questi si accompagnano, quindi il livello evolutivo delle persone coinvolte.
Ma tornando a Giove, nel 2018 il transito del signore dell’Olimpo interessera’ solamente i nati della seconda e della terza decade, perche’ quelli della prima decade hanno gia’ vissuto questo transito negli ultimi mesi del 2017. E’ stato comunque un transito molto veloce e forse pochi se ne sono accorti o hanno visto succedere qualcosa. La prima decade comunque per tutto il 2018 potra’ contare su Saturno in sestile nel segno amico del Capricorno, e grazie a questo transito potra’ dare forma, struttura, efficienza e progettualita’ alle proprie idee.
Nel segno dello Scorpione Giove porta a crescere, ad espandersi, a migliorare se stessi attraverso la trasformazione dei desideri e delle pulsioni emotive negative o disturbanti, molto forti in questo segno d’Acqua oscura e stagnante, a cui si accompagna una comprensione profonda e insolita dei processi segreti della vita e delle dimensioni sottili. Le opportunità nascono dalla capacità di giudicare le persone e le situazioni, in quanto nell’elemento Acqua l’intuizione è sviluppata alla massima potenza, nonché da una spiccata ingegnosità venata di un pizzico di opportunismo. Nell’elemento Acqua l’espansione ottimistica, vitalistica e fiduciosa di Giove, viene ostacolata da paure, a volte totalmente inconsce, o da un’eccessiva riservatezza ed introversione. A volte troviamo proprio una incapacità di esprimere adeguatamente le proprie emozioni e i desideri.
Giove in questa posizione di solito esprime il meglio e il peggio delle qualità dello Scorpione, facendo sperimentare emozioni intense e profonde, che possono essere esteriorizzate sotto forma di rancore, gelosie ed estrema meschinità oppure attraverso slanci nobilissimi e dimostrazione di lealtà verso persone e cause, con profondità di sentimenti e la necessità di connettersi con una realtà più elevata.
La fiducia quindi si rivolge ad un potere superiore, a un’intelligenza più vasta, ad una legge che non tiene conto delle piccolezze umane. Giove in Scorpione porta ad avvicinarsi a tutto quello che è occulto, misterioso, tutto ciò che è proibito o ritenuto tabù, come il sesso, il potere e la morte.
La natura dello Scorpione è contraddistinta da espressioni emotive portate all’estremo, e le manifestazioni di Giove nel segno non fanno eccezione. Siccome Giove stesso è considerato portatore di eccessi, questa combinazione molte volte si manifesta in forme potenti e contraddittorie, caratterizzabili senza dubbio come “estreme”. Si corre così il pericolo di esporsi a dei rischi, istintivamente generando conflitti o sollevando problemi, per poter così affrontare nuove sfide e uscirne vincitori.
Con Giove nel segno vi sentirete pronti ad accettare qualunque tipo di sfida, pronti a tutto pur di raggiungere le mete che vi siete prefissi.
E’ proprio grazie a Giove che potete ritrovare la giusta dose fiducia nelle vostre potenzialita’, diventando cosi’ in grado di affrontare qualunque tipo di impresa e di superare senza problemi qualunque ostacolo.
L’altra faccia della medaglia potrebbe essere data da un’eccessiva auto-indulgenza, pigrizia, un rimandare a domani quello che invece va fatto oggi perche’ vi sentite sicuri di farcela comunque.
Durante il 2018 l’azione espansiva di Giove si combinera’ piu’ volte con il potente Plutone in Capricorno, una configurazione che vi rendera’ particolarmente magnetici, incisivi con il prossimo, ricchi e carichi di charme e in grado di controllare qualunque tipo di situazione. Inoltre le qualita’ di Giove in Scorpione saranno accentuate dai vari passaggi di Marte, sia armonici che disarmonici.
Alcuni di voi potrebbero diventare sempre piu’ indipendenti, sicuri di se’ fino a diventare autoritari, e anche piu’ trasgressivi, pronti ad accettare qualsiasi competizione o confronto.
La tematica “morte e rinascita” verra’ dunque ancor piu’ accentuata: morire a se stessi, al vecchio modo di essere, di pensare e agire per rinascere freschi e pronti a lanciarsi in nuove avventure.
Siete proprio come un serpente che cambia la pelle, che e’ uno dei vostri animali totem, assieme all’aquila.
A partire dal 9 novembre Giove, entrando nel segno del Sagittario, favorirà soprattutto il settore delle finanze, portando nuova linfa sia alle vostre tasche che alla vostra autostima.
La situazione planetaria è dunque a voi favorevole praticamente per tutto il 2018.
Plutone, uno dei vostri pianeti governatori, transita nell’amico segno del Capricorno formando un bel aspetto di sestile, mentre Nettuno e Chirone formano un incoraggiante trigono dai Pesci .
Il sestile è un aspetto positivo che indica opportunità nei settori coinvolti mentre il trigono porta alla luce talenti e qualità innati che magari non erano completamente utilizzati.
Quest’anno i maggiori beneficiari del transito di Plutone saranno i nati della seconda decade, esattamente fra il 10 e il 15 novembre.
Plutone, in posizione favorevole, vi infonde una inesauribile forza interiore che vi rende capaci di realizzare qualsiasi vostro progetto e di portare a termine qualsiasi iniziativa.
Con Plutone si va in profondità nelle cose, non si lascia niente di intentato quando si vuole qualcosa, è indice di forte volontà, di potenza, di creatività. E’ un pianeta magnetico così come magnetici e carismatici ( sia nel bene che nel male ) sono gli appartenenti al segno dello Scorpione.
Se saprete utilizzare al meglio questo vostro “carisma” sarete apprezzati e tenuti in seria considerazione.
Naturalmente c’è sempre il pericolo che questa energia così potente venga usata a fini di manipolazione, coercitivi e abusanti, ma questo dipende dal livello evolutivo dei singoli individui.
L’energia calmante, purificante e curativa dell’Acqua sarà comunque molto presente grazie a Nettuno e Chirone nei Pesci e potrebbe aiutarvi a stemperare conflitti, alzate di testa orgogliose, tensioni, rabbia.
Nettuno nella sua espressione più elevata alimenta la vostra intuizione, la vostra compassione e amore verso gli altri così come il desiderio di pace e armonia; in alcuni potrebbe evidenziare il ruolo di vittima, in altri il desiderio di rivincita, a volte di vendetta o la gelosia. Anche qui bisogna andare a vedere cosa tocca nella carta natale, quali aspetti forma e in quali case transita. Ma la cosa più importante è che ci fa diventare consapevoli in quale punto, nel nostro cammino evolutivo, ci troviamo.
Chirone, il guaritore – ferito, porta alla luce le ferite della vostra Anima, a volte può essere portatore di un’intensa sofferenza, seppur in aspetto positivo. Ma è solo una preparazione alla guarigione.
Grande sostegno vi arriverà da questi transiti nell’elemento Acqua, il vostro elemento. Grande sensitività, grande magnetismo, grande energia, grande forza e coraggio al limite della temerarietà, ma per alcuni anche un’accentuata aggressività e voglia di superare il limite in ogni settore dove non vi sentite sufficientemente apprezzati e valorizzati.
Solamente Urano, tra maggio e novembre, si posizionera’ in aspetto di opposizione dal Toro. Questo transito interessa solamente i nati ai primi gradi del segno – nello specifico
i nati tra il 24 e il 28 ottobre.
Ma Urano non crea problemi a patto che la sua energia abbia la possibilità di esprimersi liberamente; diversamente se repressa, o non incanalata verso una adeguata direzione, tende ad esplodere inaspettatamente, colpendo i punti più deboli della vita del soggetto.
Anche Marte, vostro pianeta governatore, si posizionera’ in aspetto dissonante, di quadratura dall’Acquario, fra il 17 maggio e il 15 di novembre, con una breve pausa fra il 14 agosto e l’11 settembre.
Ho già parlato di Marte e della possibilità che la sua energia, se non diretta e incanalata in maniera creativa, diventi distruttiva, spesso auto-distruttiva.
Nella simbologia astrologica Marte al positivo rappresenta l’autorevolezza, l’energia necessaria all’azione, l’audacia, la passione, la creatività. Un Marte ben aspettato è indice di spirito di iniziativa, di coraggio ed entusiasmo, capacità di comando e reazioni immediate dirette verso uno scopo preciso, specie nei momenti critici. Insomma capacità da leader, da capo!
Diversamente, se mal aspettato, può diventare l’Ares greco, una potente forza distruttrice e auto-distruttrice, porta con sé la violenza cieca, la sete di dominio, crudeltà e sadismo.
Quando non trova altre vie di uscita Marte si butta sul corpo e moltissime sono le malattie psicosomatiche che derivano da una cattiva gestione delle propria rabbia negata, che scaricandosi sugli organi interni, oppure sulla pelle, può generare tutta una serie di disturbi fino alle più gravi malattie.
Marte nell’elemento Acqua e’ sicuramente meno aggressivo, ma l’Acqua non lo spegne, lo raffredda solo. Così la carica di violenza di Marte cova sotto la superficie, pronta ad esplodere quando meno te lo aspetti; il cammino evolutivo dei nati del segno prevede la trasformazione della rabbia e di ogni altra emozione negativa.
Soprattutto durante il lungo anello di sosta di Marte in Acquario, fra maggio e settembre,
gli appartenenti al segno, o chi ha l’Ascendente, la Luna o Marte stesso in Scorpione, sarà quindi chiamato a confrontarsi con questa energia; potrà così vedere quanto è confidente con le tematiche della rabbia, del sesso, della gelosia, della competizione, del potere, quanto queste energie sono integrate nella sua vita oppure se le rifiuta o le reprime.
Questo transito, se vissuto con l’attitudine giusta, potrà portarvi a trasformare la vostra rabbia in compassione, la gelosia in condivisione, la paura in amore, la competizione in collaborazione. La chiave di volta dello Scorpione è la trasformazione, voi siete i maghi, gli sciamani dello Zodiaco, gli alchimisti che trasmutano il piombo in oro.
Vi attende un anno veramente speciale sotto molti punti di vista; avrete opportunita’, abbondanza, un miglioramento nei settori della carta del cielo natale interessati dal transito di Giove, anche divertimento e gioia se lo vorrete e se andrete oltre il ruolo ormai obsoleto di vittima o carnefice.

PESCI


Nettuno, vostro pianeta governatore, continua il suo lungo e misterioso viaggio nel vostro segno anche durante tutto il 2018. Chirone invece sta arrivando alla fine della sua cavalcata, o ancor meglio della sua navigazione, all’interno del segno.
Nettuno è presente nel segno dal 2012 e ci restera’ per qualche anno ancora, fino al 2025.
Chirone invece ne uscira’ definitivamente nel 2019 ; per quest’anno fara’ solo una capatina nel segno dell’Ariete fra aprile e settembre, per poi rientrare nei Pesci al fine di concludere quello che deve essere portato a compimento.
Naturalmente non tutti i nati saranno toccati allo stesso tempo da questi transiti.
Vediamo di fare un po’ di ordine in questa caotica situazione, molto nettuniana direi.
Quest’anno Nettuno interessa principalmente i nati della seconda decade, all’incirca i nati tra il 2 e il 8 marzo.
Parliamo allora un po’ di questo dio del mare, Nettuno, che ha tantissime qualità e talenti quali una fluente creatività, tantissima immaginazione, fantasia, una grande ispirazione, empatia, compassione, senso di unione con il tutto, misticismo e connessione con dimensioni superiori. Ma, come ogni cosa in questo universo, dietro alla facciata si annida l’ombra e per Nettuno questa è rappresentata dall’illusione, dalla confusione, dall’inganno, dalle dipendenze, dalla fuga dalla realtà, dalla mancanza di responsabilità, dal vittimismo.
Nettuno governa l’intuizione, i sogni e le abilità psichiche, alcune forme di arte quali la danza, la musica e la poesia.
Porta con se’ gli archetipi della compassione, dell’empatia e dell’amore incondizionato, dissolve i confini dell’Io, rendendo magico e sensibile ogni cosa che tocca
E’ un pianeta che rende i suoi protetti magnetici, quasi ipnotici, misteriosi, amorevoli, accattivanti, estremamente sensitivi facendoli entrare in contatto con piani più elevati di coscienza.
E’ il pianeta dei mistici e degli artisti. Questo naturalmente in una espressione evoluta di questa energia; diversamente, se l’energia del pianeta non trova un naturale e adeguato canale d’espressione, si corre il rischio che l’individuo non riesca a separare la fantasia dalla realtà e cerchi sollievo dai problemi della vita nelle droghe e nell’alcool o in qualche altra forma di dipendenza ( anche il fanatismo religioso aggiungerei ) creando scenari fittizi ma consolatori. Oppure trova la soluzione ai suoi problemi scappando, non assumendosi la responsabilita’ di sé e delle proprie scelte di vita.
Nettuno è il vostro pianeta governatore, è il pianeta della dissoluzione dell’ego e di tutti i confini. Con Nettuno sperimentiamo il senso di appartenenza al tutto, il nostro essere parte di un‘unità, non più separati dalla fonte primaria di energia e dall’amore divino.
E’ quindi il pianeta degli stati alterati di coscienza, che possono essere raggiunti con la meditazione ma anche con l’uso di sostanze stupefacenti.
Nella sua espressione negativa Nettuno rappresenta anche l’inganno, la confusione: è strano ma molto interessante che il pianeta rappresenti sia il misticismo, e i piu’ elevati stati di consapevolezza che l’illusione, come a dire che comunque i confini sono veramente labili e sta noi trovare quel centro interiore che ci permetta di non perderci o di non farci ingannare o di non subire abusi di nessun tipo ne’ di farci del male.
Con il segno dei Pesci si chiude il ciclo e si conclude il viaggio evolutivo dell’Anima attraverso i dodici segni dello zodiaco, un viaggio alla scoperta di se stessi, della luce e dell’ombra insite in ognuno di noi.
Il transito di Nettuno in questo periodo sta evidenziando le vostre caratteristiche più pure, la profonda intuizione, l’estrema creatività, la genialità, la sensibilità, la compassione verso tutte le altre creature viventi e la capacità di empatia. Voi siete persone estremamente sensibili e Nettuno non sta facendo altro che rendervi maggiormente consapevoli di ciò, mettendovi a contatto con le vostre particolari qualità e la vostra delicata sensibilità. Naturalmente questo vale per coloro che hanno deciso di assumersi in pieno la responsabilità della propria energia e di essere se stessi totalmente senza delegare a qualcuno la responsabilita’; chi scappa da sé si perderà ancora di più in mondi falsi e realtà illusorie.
Questo transito ha probabilmente risvegliato capacità artistiche latenti in molti di voi o potenziato quelle già in uso, soprattutto riguardo la musica, la poesia e la danza, che sono fra gli ambiti preferiti dagli appartenenti al segno. Gli artisti hanno sicuramente trovato grande giovamento da questo transito, una maggiore ispirazione e una visione più chiara delle proprie competenze. Ma ha anche risvegliato quella parte di voi che si realizza nel
“ servizio”, infatti voi siete uno dei segni che maggiormente sa prendersi cura degli altri, di tutti coloro che soffrono nel corpo o nell‘anima.
L’energia del segno dei Pesci ( e di Nettuno ) può manifestarsi su uno dei tre livelli tradizionalmente associati ad esso: la vittima, l’artista o il guaritore.
La vittima non riesce a far fronte alle realtà più difficili e cerca uno scampo o un sostegno, magari ricorrendo a droghe o alcool. Vago e confuso, può abbandonarsi alla prima cosa che capita, lasciando che altri decidano per lui.
Un’altra espressione è quella di tipo artistico. Ispirato dalla propria profonda immaginazione psiche, l’artista nettuniano incanala le proprie percezioni attraverso un mezzo espressivo a lui confacente.
Il terzo livello, quello del guaritore, che dedica la vita al servizio degli altri, sforzandosi di rendere reale una visione dell’esistenza intravista in uno stato di consapevolezza più alta: la persona percepisce come propria la sofferenza del mondo.
Su tutti e tre i livelli, questo segno è assorbito da qualcosa che annulla o sostituisce un’esistenza troppo ordinaria e una visione limitata della vita, dissolvendo il proprio Io nel mare dell’universo.
Parliamo ora del transito di Chirone che interessa invece i nati agli ultimi gradi del segno, fra il 15 e il 20 marzo.
Chirone rappresenta l’archetipo del guaritore ferito. Significa che le persone che vivono molto intensamente dentro l’energia del pianeta ( cioè coloro che hanno aspetti al Sole o alla Luna o all’Ascendente o al Medio Cielo ma anche altri pianeti), sono coloro che, per una qualche sorta di chiamata ancestrale dai luoghi più alti dello spirito, o dalle profondita’ dell’anima, hanno il potere di guarire se stessi prima di tutto e poi di usare questo potere per il beneficio degli altri.
Sono quelle persone che, avendo compiuto prima un percorso di purificazione e di metamorfosi/guarigione individuale, saranno poi in grado di compiere lo stesso cammino assieme ad altri guidandoli e prendendosi cura di loro con diversi profili e in diverse forme. Chirone è l’archetipo del guaritore, del mago o dello sciamano, ma in queste categorie possono rientrare a pieno titolo tutti coloro che si prendono cura degli altri, coloro che di dedicano a professioni di “servizio” come medici, infermieri, terapeuti, guaritori olistici, anche insegnanti e maestri spirituali.
Chi è in contatto con questa energia è quasi “costretto” a fare questo, o ancora meglio viene “chiamato” e non potrà sfuggire al proprio destino salvo perdersi nelle aree più oscure e triviali della propria mente.
Chirone in Pesci rappresenta la più alta forma di amore e di guarigione che avviene attraverso il perdono.
Riassumendo, Nettuno nel segno dei Pesci porta verso un’espansione spirituale attraverso la guarigione delle ferite che sono state portate alla luce dal transito di Chirone.
Quest’anno inoltre avrete dalla vostra parte anche il benefico Giove, in transito
dallo Scorpione. Il trigono di Giove al vostro segno determinerà una maggiore chiarezza di idee, una visione più nitida della vostra realtà di vita e dei vostri obiettivi e contribuirà ad accrescere la vostra autostima.
Giove interessa solamente i nati della seconda e della terza decade del segno.
Giove espande quello che già è presente nell’individuo ; chi è in contatto con le aspirazioni della propria Anima ne trarrà grande beneficio avvicinandosi e accettando sempre più la propria vera natura: sensibile, amorevole, compassionevole, al servizio di una causa o di un ideale superiore.
Durante il 2018 Nettuno sara’ dunque enfatizzato da Giove in Scorpione e la vita spirituale prenderà il sopravvento sul resto; infatti entrambi i pianeti sono collegati alle esperienze religiose, al contatto con il divino. Le persone più evolute potrebbero vivere esperienze mistiche vere e proprie, sentendosi parte del tutto, non più divise e separate dalla fonte; i meno evoluti potrebbero essere soggetti al fanatismo, intellettuale o religioso, con tutte le conseguenze negative che questo comporta ( effetto Nettuno-Giove ).
Anche Saturno si pone in aspetto positivo al vostro segno, formando un rinfrescante e solido sestile dal Capricorno che andra’ a interessare soprattutto i nati della prima decade.
Lo stesso vale per Plutone, ugualmente in Capricorno, in aspetto di sestile, ma che andra’ a interessare solamente i nati fra il 9 e il 12 marzo.
Nettuno, Chirone, Giove, Saturno, Urano e Plutone camminano tutti al vostro fianco.
Un’espansione materiale cosi’ come un’evoluzione spirituale e’ possibile in questo incredibile 2018, un incremento delle vostre potenzialità individuali e creative a tutti i livelli della vostra vita.
Si stanno presentando nella vostra vita delle irripetibili opportunita’; avete la possibilita’ di assaporare il meglio delle vostre potenzialita’ e qualita’, stimolate dai transiti di questi magnifici pianeti, gli dei del vostro cielo interiore.

Buon Santo Stefano da Samapatt

Trovi i contatti di Samapatt nella pagina del sito: NOI DONNE