VASSILISSA e il recupero del potere intuitivo della Bambola

Recupera il tuo potere intuitivo

a cura di Surya Cinzia Donnoli

La Bambola è un oggetto molto caro alle bambine che iniziano già da piccole ad entrare nel ruolo della madre, ma la sua simbologia va oltre.

Troviamo bambole in molte culture e tradizioni diverse, spesso donate come buon augurio. Si pensa addirittura che alle bambole venga infusa la vita dai loro creatori, come nella fiaba di Pinocchio.

Mi ricordo la bambola che mia zia teneva sul letto, era un regalo del matrimonio per augurare felicità e prosperità agli sposi, alla nuova famiglia che stava nascendo.

Una signora ultimamente mi ha chiesto di rifare l’abito ad una sua bambola che le era stata donata durante la Comunione, risaliva agli anni ’50…eccola quà dopo un bel restauro. Occuparmene è stato un onore.

Nella fiaba Vassilissa, che troviamo nella tradizione dell’Europa dell’est, Clarissa Pinkola Estès nel suo libro DONNE CHE CORRONO COI LUPI, spiega il significato della bambola. La fiaba  racconta di una bambina che riceve una bambola dalla madre in punto di morte. Questa bambola è magica e ad ogni momento decisivo della vita, Vassilissa la interroga per sapere quale decisione sia meglio per lei prendere.

La scrittrice ci racconta: ” La bambola rappresenta l’intuizione femminile, il tesoro della psiche delle donne. Come un cristallo attraverso cui si vede con misteriosa visione interiore. E’ come una vecchia saggia sempre presente e pronta a dirvi esattamente di che si tratta, esattamente se andare a destra o a sinistra. E’ colei che SA, la Donna Selvaggia.”

La bambola della fiaba rappresenta la forza istintuale vitale che è fiera e insieme tollerante.

Fin dall’antichità le bambole sono state offerte ai sovrani come emblemi di buona volontà. La bambola è un facsimile del Sè originario. Apparentemente è un bell’oggetto ornamentale ma in profondità rappresenta un pezzettino d’anima che porta tutta la conoscenza dell’ANIMA, LO SPIRITO, IL SE’ SUPERIORE.

E una creatura che lavora instancabile nella psiche femminile, specialmente quando dormiamo, quando non siamo del tutto consapevoli di quanto facciamo. E’ la voce della ragione intima, della conoscenza profonda e della consapevolezza. Rappresenta l’intuito che sente la direzione da prendere, preserva il SE’, comprende motivi e intenzioni sottostanti, sceglie quanto provocherà la minor frammentazione della psiche.

Ricevendo in dono dalla madre la bambola, Vassilissa riceve il passaggio del POTERE INTUITIVO. Così promuove la fiducia nella bambina del proprio intuito. Il passaggio è importantissimo!

Purtroppo le nostre mamme, nonne e probabilmente le nostre bisnonne, non hanno ricevuto questo importante passaggio che rinforza la fiducia nel proprio potere intuitivo , è questo che ci rende indecise, insicure e spesso prendiamo decisioni affrettate o siamo paralizzate dall’incertezza. Quale sarà la cosa giusta da fare?

Nella fiaba,Vassilissa nutre la bambola…Con cosa la nutre? Cosa dare da mangiare al nostro intuito per rinforzarlo?

L’intuito è come un muscolo del corpo: se un muscolo del corpo non viene usato, finirà per perdere forza ed elasticità. L’intuito è esattamente così: senza nutrimento e senza impegno, si atrofizza.

Quante volte abbiamo sentito dentro una vocina che ci diceva cosa fare?…e non l’abbiamo ascoltata…ecco, per nutrire l’intuito la devi ascoltare e seguire la sua voce!

Forse le prime volte ci sarà incertezza, dubbi, paura di sbagliare, ma piano piano ascoltando e provando a rispettare quella vocina, la fiducia nelle proprie intuizioni e percezioni si affinerà divenendo una compagna fidata come la bambola di Vassilissa.

Per ristabilire quel passaggio interrotto da generazioni è importante riconoscerlo, accettare con amore… e, avanzare con fiducia nella Donna Selvaggia e Saggia che è sempre vissuta dentro di noi e che non vede l’ora ti essere ascoltata!

Nella mia esperienza di donna ho sperimentato che creando la propria bambola di pezza, ristabiliamo questo passaggio interrotto

riappropriandoci consapevolmente del nostro potere intuitivo femminile. 

Il 23 NOVEMBRE

dalle 10.00 alle 18.00

creiamo la nostra BAMBOLA INTUITIVA

in uno spazio di sacralità

 

PROGRAMMA DELLA GIORNATA

Arrivo ore 9.30 per iniziare puntuali alle ore 10.00

MATTINA

  • raccontiamo la fiaba di Vassilissa nel cerchio
  • condividiamo i contenuti
  • meditazione per accogliere nel cuore il potere intuitivo e ricevere l’intento che verrà trascritto e inserito nel corpo della bambola con un atto psicomagico
  • imbottiamo la sagoma della bambola in tessuto che ti verrà fornita

PRANZO CONDIVISO alle ore 13.00 circa

Alle ore 14.00 iniziamo con la creatività

POMERIGGIO

  • vestire la bambola
  • meditazione e attivazione della bambola per ricevere il nome e collegarsi alla saggezza delle antenate
  • condivisione finale nel cerchio

MATERIALE DA PORTARE in condivisione:
ago, filo nero e bianco, forbici grandi e piccole, colla a presa rapida.

SE HAI tessuti colorati, pizzi, nastri, passamanerie, bottoncini, PORTALI PER CONDIVIDERLI

Ti verrà fornita una forma di bambola di tessuto e l’imbottitura
Inoltre Cinzia porterà vari tessuti e accessori da condividere

Per conoscere la fiaba di Vassilissa clicca QUI’

PRENOTAZIONE E ISCRIZIONE:
3476248874 – 3282303422

Presso associazione Il Giardino degli Angeli
P.zza Trento Trieste 5/2 Bologna